fbpx
Cronache

Spacciava riconoscendo gli acquirenti da “due colpi di clacson”

Arrestato in flagranza di reato il 23 enne Rosario Pietro Forzisi responsabile di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

I Carabinieri della Stazione di Mascali conoscevano bene il soggetto, tra l’altro sottoposto al regime di detenzione domiciliare con braccialetto elettronico.

Quest’ultimi lo hanno “pizzicato” nel pomeriggio di sabato, mentre cedeva quantitativi di marijuana a giovani clienti.

In particolare i militari, dopo aver verificato il suo modus operandi, hanno deciso di cogliere l’occasione più propizia per coglierlo con le mani nel sacco.

Infatti, avevano notato che gli acquirenti arrivavano davanti alla sua abitazione, avvisavano il pusher, del loro arrivo, suonando per due volte il clacson dell’autovettura; dunque il Forzisi effettuava lo scambio sull’uscio di casa.

Di conseguenza, le forze dell’ordine riescono a bloccare il primo cliente che aveva già effettuato l’acquisto, trovandolo in possesso di un involucro con 7 grammi di marijuana.

Inoltre, approfittando dell’arrivo del successivo, bloccano i due ed, effettuando una perquisizione nell’abitazione del Forzisi, trovano 13 involucri contenenti complessivamente 70 grammi di marijuana, un bilancino di precisione ed il materiale necessario per il confezionamento delle dosi al minuto, nonché la banconota da 50 euro che il cliente stava porgendo al pusher.

L’arrestato è stato tradotto nel carcere catanese di Piazza Lanza.

G.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker