fbpx
NeraPrimo Piano

Beccati a rubare 400 kg di rame in un capannone, presi

Sorpresi dai carabinieri a rubare rame all’interno di un capannone, arrestati due uomini di Santa Venerina e Zafferana Etnea.

I due sono stati colti sul fatto mentre mettevano in atto un furto di circa 400 kg di tubi di rame già smontati.

I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Giarre hanno arrestato nella flagranza SORBELLO Giuseppe, 57enne di Santa Venerina, e CHIRIELEISON Giovanni Aldo, 50enne di Zafferana Etnea, per furto aggravato in concorso.

Ieri mattina, una Gazzella, durante un servizio finalizzato a contrastare il fenomeno dei reati predatori in genere, ha sorpreso e bloccato i due all’interno di un capannone di una ditta intenti ad asportare delle tubature di rame.

Nella circostanza i militari hanno accertato che i due ladri avevano danneggiato l’accesso d’ingresso al capannone, con una cesoia che è stata rivenuta sul posto, e che erano già stati smontati ed accantonati oltre 400 kg. di tubi del metallo rosso, per un valore complessivo di 1.600 euro circa.

La cesoia, recuperata, è stata sequestrata mentre la refurtiva è stata restituita al responsabile della ditta.

Gli arrestati, espletate le formalità di rito, sono stati ristretti ai domiciliari in attesa di essere giudicati con rito direttissimo, come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

E.F.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button