fbpx
CronacheNewsNews in evidenza

Solarium “speriamo” pronti a fine giugno

“Signorina, se sta cercando i solarium le porto una sedia, almeno invecchia comoda!”
Il sole è cocente, il mare attira decine di bagnanti disseminati per la Scogliera catanese. Sembra tutto pronto per quest’estate 2017. Tutto, o quasi. Perché “anche oggi, si va al solarium domani”. Che vuol dire?

Precisamente che, dopo le polemiche degli ultimi due anni, il copione si ripete. Non c’è ancora alcuna traccia di lavori né per la scivola disabili a San Giovanni Li Cuti né per la piattaforma di Ognina, che verrà montata proprio accanto alla nuova piazzetta.

Attualmente, infatti, gli operai sono presenti solo sulla struttura di piazza Europa dove la costruzione del solarium sembra a metà dell’opera, seppur in ritardo.

“Scusi, quando completerete i lavori?”
“Dovremmo terminare a fine giugno… speriamo!”

Speranze certamente condivise da tutti i catanesi che mormorano sulle cause del ritardo: difficoltà nel reperimento del legname? Intoppi burocratici? O semplicemente, come suggerisce un passante “semu a Catania”? Insomma: nuova stagione, vecchie polemiche.

Dopo la magra figura della scorsa stagione balneare, con turisti e catanesi lasciati a bocca asciutta sino a fine luglio, il desiderio è di valorizzare al più presto la risorsa-principe della città.

Nel 2016, a causare il ritardo era stata una complessa vicenda di appalti revocati, sospetti di infiltrazioni mafiose e strascichi legali. Nello specifico, dopo aver revocato la gestione alla ditta Fragetta Fabio & Co. e averla aggiudicata il 18 luglio all’impresa Caffè Napoleon, il Comune di Catania aveva cambiato nuovamente registro a causa delle critiche cadute a pioggia sulla figura di Orazio Buda, addetto ai parcheggi delle spiagge libere sospettato di essere un affiliato del clan Cappello.

Così, eccetto il montaggio dei solarium e il servizio di salvataggio, quest’anno la gestione dei servizi comunali è tutta “in casa”: le partecipate Multiservizi e Sostare si occuperanno infatti della manutenzione, della custodia e dei parcheggi sia dei solarium sia delle spiagge libere della Playa.

L’atmosfera è calda, i bagnanti sono pronti ma la speranza di stendere il telo su un solarium, almeno per questo mese, rischia di evaporare. Si confida in uno sprint da record.

Mostra di più

Serena Di Stefano

Versatile, volubile e più frizzante della Citrosodina, se fossi un sapore sarei di certo il sale: piacevole solo se a piccole dosi. Orientamento religioso-ideologico-politico-culturale: Pier Paolo Pasolini. Laureata in Lettere Moderne e specializzata in Editoria e Scrittura, ho fatto due scelte che mi ero detta “non avrei mai compiuto”: tornare a Catania e fare giornalismo. A occhio e croce, il mio vocabolario fatica a legittimare le parole “mai” e “sempre”, per tutto il resto però c’è il “Sinonimi e contrari” sul comodino. Promemoria per la scrittura: scrivere soltanto notizie vere, utili e imparziali. Promemoria per la vita: sorridere e ringraziare.

Potrebbe interessarti anche

Back to top button