fbpx
NeraNewsNews in evidenza

Etna: diverse operazione di soccorso nel fine settimana, gravi due ragazze

Catania – Le temperature critiche che nelle ultime settimane si sono riversate sulla Sicilia, con l’arrivo della primavera vanno scemando, arrivano le belle il giornate ma resta il freddo e di conseguenza la neve che resta per i siciliani e per i turisti un punto di attrazione.

Nella giornata di ieri infatti è stata registrata una notevole affluenza sull’Etna dove sono state svolte molteplici operazioni dei soccorso che hanno occupato il personale del soccorso alpino; gravi due ragazze ed un disperso.

Fra le chiamate di soccorso che si sono aggirate sulla ventina due sono state fra le più gravi: la prima riguardava una ragazza di 20 anni che scivolata con lo slittino mentre si trovava nel cono di uno dei criteri Silvestri è andata a scontrarsi con una roccia; il violento impatto le avrebbe causato una trauma alla colonna vertebrale. Nonostante la gravità della situazione le operazione di soccorso da parte del Cnsas sono state immediate, la giovane è stata trasportata con una barella adatta alla situazione per favorire l’intervento dell’elisoccorso del 118 che l’ha condotta al trauma center dell’Ospedale Cannizzaro di Catania.

Ancora una ragazza 20enne è stata oggetto della seconda operazione di soccorso; la giovane si sarebbe procurata un forte trauma agli arti inferiori, si sospetta una frattura.

Anche un disperso sull’Etna che risale però a sabato sera, quando un escursionista che viaggiava da solo di 30 anni, originario del Veneto, avrebbe perso l’orientamento mentre tentava di tornare nell’hotel in cui alloggiava a Nicolosi dopo una passeggiate con le ciaspole e sarebbe finito nei pressi della Valle del Bove.

Ad allertare i soccorsi sarebbe stato il titolare dell’hotel non vedendolo più tornare. L’uomo è stato rintracciato telefonicamente ed è stato recuperato all’interno della Valle del Bove, più o meno a quota 1.400, sotto monte Simone.

lasicilia.it

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button