fbpx
CronacheNews in evidenza

Sit-in antifascista dell’Anpi oggi davanti la Prefettura di Catania

Catania – “Novantacinque anni fa i fascisti marciarono su Roma con l’intento di istituzionalizzare la loro ideologia di violenza e morte. Oggi qualcuno tenta di riportare indietro l’orologio della storia per ricostituire un’Italia incivile, del razzismo e dello squadrismo”.

Anche gli antifascisti catanesi dicono “no” ai fascismi di ritorno e lo hanno fatto stamattina con l’Anpi (Associazione nazionale partigiani) manifestando davanti la Prefettura di Catania; una delegazione è stata ricevuta dalla viceprefetto Latino.

Il sit-in  ha anche “stigmatizzato” l’assenso del Questore di Catania alla manifestazione di Forza Nuova dello scorso 23 settembre in piazza Roma, al termine della quale si sono registrati disordini e reazioni degli agenti anche ai danni di chi aveva partecipato alla contro manifestazione antifascista.

La protesta di oggi, alla quale era presente anche il vicepresidente ANPI, Claudio Longhitano, è stata organizzata insieme alle associazioni, ai sindacati, ai partiti e ai movimenti democratici; tra questi la Cgil di Catania, l’Udi, la Città felice, la Ragnatela, il Comitato per la democrazia costituzionale, Gapa, i Siciliani giovani, Azione civile, Attuare la Costituzione, PRC, Socialisti siciliani, Open Mind, Femministorie, L’Altra Europa, Sinistra italiana, PMLI.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button