fbpx
Cronache

Sisma di Santo Stefano, fino a 25mila euro per le case senza danni strutturali

Saranno disponibili fino a 25mila euro per le case presenti nelle zone colpite dal sisma di Santo Stefano: sarà possibile, infatti, ricevere il contributo anche se la propria abitazione non ha subito danni strutturali.

È questo l’esito della riunione tenutasi a San Giovanni la Punta tra Angelo Borrelli, capo della Protezione civile nazionale, i sottosegretari Salvatore Giuliano (Istruzione) e Vito Crimi (presidenza del Consiglio), il prefetto Claudio Sammartino, il commissario Calogero Foti e i sindaci delle zone terremotate quali Zafferana, Acireale, Aci Sant’Antonio, Aci Catena, Aci Bonaccorsi, Santa Venerina, Milo, Viagrande e Trecastagni. Presente, inoltre, anche il sindaco di Catania, Salvo Pogliese. 

«Per la prima volta nell’ordinanza di Protezione civile che ha nominato il commissario, abbiamo adottato delle misure immediate per favorire il rientro delle persone nelle abitazioni che non hanno subito danni strutturali», dichiara Angelo Borrelli.

«Abbiamo previsto il contributo fino a 25mila.  Abbiamo previsto il minimo, una semplice Cila, la comunicazione di inizio lavori, come quando si fa una semplice ristrutturazione in casa e anche la possibilità di avere un anticipo del finanziamento. Credo che abbiamo fatto il massimo. Adesso -prosegue il capo della Protezione civile- stiamo cercando di accelerare il percorso della ricostruzione pesante, che dovrà necessariamente passare attraverso un decreto legge».

L’iter dovrebbe durare circa un mese. Secondo una stima approssimativa, i danni si aggirano intorno ai 20 milioni di euro.

«Abbiamo messo a frutto le esperienze degli anni passati e soprattutto delle difficoltà che si sono vissute nel Centro Italia. Ci siamo impegnati con un grande gioco di squadra e sono fiero che il sistema sia riuscito a reagire con questa capacità di intervento. Tutto quello che c’era da fare dal punto di vista organizzativo e burocratico è stato fatto», conclude Borrelli.

E.G.

 

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.