fbpx
Politica

Sisma ’90, finalmente sbloccati rimborsi per 190mila lavoratori

È stata una battaglia a suon di sentenze, interrogazioni parlamentari ed emendamenti, ma alla fine ce l’hanno fatta. Il deputato nazionale del Partito Democratico Giuseppe Berretta stamattina ha incontrato la stampa per illustrare una vicenda che coinvolge oltre 190mila contribuenti siciliani.

Si tratta dei rimborsi che spettano ai lavoratori delle province di Catania, Ragusa e Siracusa colpite dal terremoto del 1990. A beneficiare del risarcimento per un totale di 500 milioni di euro saranno tutti i lavoratori e i pensionati che hanno versato all’Agenzia delle Entrate più del 10 per centro delle imposte nel triennio 1990-92 e che hanno presentato la richiesta entro il 31 marzo 2010.

Nonostante le numerose sentenze e la direttiva 01/2013, l’Agenzia delle Entrate aveva portato avanti il contenzioso con i contribuenti. Una vicenda denunciata dai deputati siciliani Berretta e Zappulla sin dal 2012.

“Un caso – ha commentato il parlamentare catanese – che ha i tratti dell’ingiustizia e del pregiudizio razziale nei confronti del Mezzogiorno. Questo contenzioso privo di fondamenti giuridici ha danneggiato l’economia delle tre province siciliane”.

L’Agenzia delle Entrate ha spiegato Berretta – in questi anni ha condotto un vero e proprio ostruzionismo rifiutando di erogare i rimborsi e costringendo centinaia di migliaia di siciliani ad avviare azioni legali. Non c’è alcuna ragione plausibile per indugiare ancora. Pretendiamo che il pagamento delle somme dovute cominci al più presto. Per questo, ho chiesto un incontro al direttore dell’Agenzia delle Entrate di Catania: lunedì mi assicurerò che si proceda concretamente”.

Il contenzioso con l’erario, secondo il deputato dem, ha causato anche un ingolfamento della Giustizia tributaria. Dunque, non si può più temporeggiare: i prossimi step saranno l’interruzione del contenzioso e il pagamento immediato dei primi 90 milioni di euro già stati stanziati con la Legge di Stabilità del 2015.

Sui rimborsi legati al sisma ’90, finalmente sembra porsi la parole “fine”.

[youtube url=”https://www.youtube.com/watch?v=sfA-2CaceK0&feature=youtu.be” width=”500″ height=”300″]
Mostra di più

Serena Di Stefano

Versatile, volubile e più frizzante della Citrosodina, se fossi un sapore sarei di certo il sale: piacevole solo se a piccole dosi. Orientamento religioso-ideologico-politico-culturale: Pier Paolo Pasolini. Laureata in Lettere Moderne e specializzata in Editoria e Scrittura, ho fatto due scelte che mi ero detta “non avrei mai compiuto”: tornare a Catania e fare giornalismo. A occhio e croce, il mio vocabolario fatica a legittimare le parole “mai” e “sempre”, per tutto il resto però c’è il “Sinonimi e contrari” sul comodino. Promemoria per la scrittura: scrivere soltanto notizie vere, utili e imparziali. Promemoria per la vita: sorridere e ringraziare.

Potrebbe interessarti anche

Back to top button