fbpx
Cronache

Siglato gemellaggio tra Catania e Alessandria d’Egitto

Catania e Alessandria d’Egitto si uniscono in un prestigioso gemellaggio. 

“Recando la gloria del passato al futuro di Catania e Alessandria” è la frase  sottoscritta dal governatore della regione di Alessandria d’Egitto Abdel Aziz c. Quest’ultimo, accolto dal sindaco Salvo Pogliese, accompagnato dall’ambasciatore della repubblica araba d’Egitto in Italia, Hisham Badr ha firmato il libro d’onore del Comune di Catania. 

«Un accordo di grandissima valenza del quale sono molto felice perché sempre di più proietta Catania in una dimensione internazionale. Con questo accordo si consuma un passaggio importante che avrà grandi influenze sull’industria, nel turismo e nella cultura. Con la collaborazione avviata, diventerà realtà sempre più concreta e vicina il Museo Egizio. Un progetto che stiamo proseguendo e che con questo gemellaggio con Alessandria d’Egitto si rafforza», dichiara il sindaco Pogliese.

Interessi e progetti culturali, ma anche economici nei settori del turismo, dell’ agro-industria, della pesca e delle nanotecnologie. Sono questi i punti cardine del “patto di gemellaggio e di cooperazione”, tra la città di Catania e la seconda città egiziana che conta circa 5 milioni di abitanti.

L’accordo

L’accordo prevede anche l’avvio di regolari collaborazioni di attività culturali per rafforzare il rapporto di amicizia tra le due città. Ma anche la promozione di scambi turistici con le compagnie crocieristiche, l’ innovazione delle piccole e medie imprese e sviluppo delle infrastrutture portuali. Compreso anche lo scambio di know-how e progetti d’investimento congiunto nel rispetto delle competenze esclusive dell’Unione europea in materia di pesca.

Il patto che favorirà l’interscambio di delegazioni ha tra i progetti anche la creazione di una sezione del museo Egizio a Catania, nella considerazione della comune tradizione egittologica. Un’unione culturale alla quale si è richiamato anche il Governatore Abdel Aziz, che ha tra l’altro annunciato l’avvio di un’ interlocuzione con la Sac per il ritorno dei voli diretti tra i due Paesi.

«Alessandria- ha spiegato il Governatore arabo- può diventare il punto d’accesso all’Africa, come la Sicilia può essere il nostro hub per il Nord Europa».

«Di Mediterraneo come mare che unisce e non divide – ha parlato il presidente Musumeci che ha anche citato Gesualdo Bufalino-. La nostra sponda mediterranea e la culla della civiltà nel mondo realizzano un ponte di comune fratellanza nella pace per fare sviluppare i due territori». Il presidente Musumeci ha annunciato che insieme al sindaco Pogliese a ottobre prossimo ricambieranno la visita in terra egiziana

Un ruolo importante per la realizzazione dell’iniziativa lo hanno svolto il Cav. Eugenio Benedetti e Puccio Gennarino, entrambi promotori dell’accordo internazionale. Intervenendo, subito dopo la firma del gemellaggio, Benedetti, la cui famiglia svolge da decenni attività filantropiche in Egitto, citando una serie di eventi storici, ha ricordato i legami tra la civiltà siciliana e l’Egitto.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker