fbpx
CronacheNewsSenza categoria

Sicurezza ai Benedettini, entro l’anno telecamere contro furti e atti vandalici

Un servizio di Videosorveglianza verrà installato entro l’anno per garantire la sicurezza e la salvaguardia del Monastero dei Benedettini, splendida struttura della città, spesso preda di atti vandalici e furti di diverso genere.

Per tutelare l’edificio e rendere più sicuri studenti e docenti, quotidiani frequentatori della sede universitaria, spesso vittime di episodi spiacevoli, verranno collocate poco più di quaranta telecamere come spiega il geometra Orazio Arena che si è occupato del progetto.

«Per coprire tutta la grandezza dell’edificio, verranno collocate telecamere negli ingressi, nei  corridoi, negli spazi comuni, nei cortili e nel giardino dei Novizi».

Un servizio di sicurezza che non violerà in nessun modo la privacy di docenti e studenti «nessuna telecamera verrà infatti  inserita all’interno dei servizi igienici, nelle aule studio, negli uffici o presso le stanze dei docenti».

Rimane scoperta dalla visuale di controllo, Piazza Dante, per la quale «la presenza di un impianto di sorveglianza dipende esclusivamente dal Comune».

«Il progetto -precisa Arena- nasce dalla richiesta avanzata dal Direttore del dipartimento di Scienze Umanistiche, Giancarlo Magnano San Lio, che già alla fine dello scorso anno aveva espresso questo proposito all’amministrazione dell’Ateneo con esito positivo».

Stanziati 120 mila euro per l’inizio dei lavori, si attende l’approvazione del Comune e della Soprintendenza, e infine la gara d’appalto con la quale verrà individuata la ditta che si occuperà dell’installazione delle telecamere.

«Tutte procedure per le quali passerà qualche mese – specifica Arena- ma salvo imprevisti,  tutto verrà portato a termine entro l’anno».

«Resta da decidere che si occuperà di esaminare i filmati delle telecamere, dotate di un sistema di registrazione h24, grazie ai quali verranno individuati i responsabili di furti e di atti vandalici, ovviamente nella speranza che episodi del genere non si verifichino».

«Un passo importante per la difesa del Monastero che, unico per la sua bellezza, è senza dubbio uno degli edifici più rappresentativi della nostra città».

 

 

 

 

 

 

Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button