fbpx
CronacheNewsNews in evidenza

Rivolta dei precari, enti bloccati in Sicilia

Protesta dei precari, 12 e 13 settembre la rivolta in Sicilia. Enti bloccati per due giorni.

Come sempre in sicilia si lotta contro la precarietà ed ora a protestare per la stabilizzazione sono i precari degli enti locali che si terranno appesi ad un filo sino al prossimo 30 settembre, giorno in cui sarà deciso il loro destino.

La vertenza studiata su ogni fronte da Mgl e Peps, i sindacati più rappresentativi, si rivela dunque una delle difficili da portare avanti. A tremare per il proprio posto di lavoro, sono infatti 16 mila persone.

Entro e non oltre il 30 settembre i sindaci, che nell’aprile scorso hanno già fallito nella richiesta di proroga, dovranno presentare un progetto triennale del fabbisogno di personale, senza il quale non sarà possibile neanche effettuare le proroghe dei contratti che dovranno essere rinnovati poiché in scadenza a fine anno.

Ma si teme il peggio; come riporta in giornale di sicilia, i sindacati hanno paura che, a causa delle mancanze dei finanziamenti necessari e per una serie di scaglioni burocratici che impongono un numero limitato di posti di lavoro, entro il prossimo 30 settembre non ci sarà ancora nulla di fatto.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button