fbpx
Cronache

La Sicilia è ultima per qualità della vita: Catania, Palermo e Siracusa alla fine della classifica

Catania, Palermo e Siracusa: sono le tre città siciliane che godono degli ultimi posti nell’indagine realizzata da Italia Oggi con l’Università La Sapienza di Roma sulla qualità della vita.

Bolzano al primo posto e il Sud rimane “bloccato”.

Ad uscire vincitrice da questa classifica è sicuramente Bolzano, seguita da Trento e Belluno.

Tolte queste tre eccellenze sembrerebbe che tutte le altre città abbiano totalizzato risultati abbastanza scarsi. Male per la capitale, Roma, la quale retrocede addirittura di 22 posizioni, e Venezia.

Per quanto riguarda il Sud sembra che a rimanere stabili siano solo la città partenopea e il capoluogo siciliano, Napoli al terzultimo posto e Palermo al 106 posto. Siracusa e Catania sembrano mettersi in coda insieme altre due città meridionali.

I criteri di valutazione sono nove: affari e lavoro, ambiente, criminalità, disagio sociale e personale, popolazione, servizi finanziari e scolastici, sistema salute, tempo libero e tenore di vita, con 21 sotto dimensioni e 84 indicatori di base.

Le città che crescono

Molte città pare che abbiano recuperato rispetto all’anno scorso. Infatti, dalla quarta alla decima posizione si trovano tutte città che sono “rinate”. Ad eccezione di Treviso, la quale è passata dalla sesta alla nona posizione.

Al quarto posto troviamo Siena che l’anno scorso ricopriva l’11 posizione,  seguita da Pordenone, che passa dalla nona alla quinta, e da Parma, forte di aver recuperato una posizione. A crescere Aosta e Sondrio, rispettivamente al 7 e all’ottavo posto. Cuneo, invece si classifica decima, guadagnando tre posizioni.

Il 2018 è l’anno delle grandi conferme

La classifica testimonia diverse tendenze. Pare, infatti, che di fatto si stia accorciando la differenza tra la qualità della vita tra Nord e Sud. Non meno importante invece la differenza tra piccoli e grandi centri: quest’ultimi pare che registrino più difficoltà rispetto ai primi.

La conferma arriva dalla classifica.

Siena, Pordenone, Parma, Aosta, Sondrio,Treviso e Cuneo ottengono ottime posizioni. Treviso invece viene definita come la provincia più sicura d’Italia. Trento, Bolzano e Bologna, positive per affari e lavoro. Parma, Siena, Trento e Piacenza offrono le migliori soluzioni scolastiche e finanziarie migliori. Parlando di sanità, invece Isernia, Pisa, Ancona, Siena e Milano sembrano essere le più efficienti.

In Italia si vive un po’ meglio.

Nel 2018, 59 province su 110  hanno migliorato la qualità della vita. Un passo avanti rispetto alle 56 dello scorso anno. Senza contare che i risultati ottenuti quest’anno sono i migliori nel giro degli ultimi 5 anni.

La situazione al Nord sembra in salita, mentre rimane stabile al Sud e al Centro- Sud. L’unica pecca sembra proprio Roma.

EG.

 

 

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.