fbpx
CronacheNews

Sicilia isolata, cauta la risposta della FILT-CIGL Siracusa

 

A parlare è Vincenzo Pirosa, del gruppo direttivo FILT CIGL di Siracusa, che commenta l’annuncio di Trenitalia, pubblicato il 3 febbraio, sulla prossima riduzione del servizio Intercity Palermo/Catania – Roma.

Pirosa prende le distanze dall”allarmismo generale’, affermando che l’annuncio fatto dal Gruppo FSnon è una notizia che considero in questo momento ufficiale, sono notizie che sono apparse nei giornali e le prendiamo così come sono, ma di ufficiale e di concreto ancora non c’è nulla. Non abbiamo ancora noi notizie concrete e vere su questa questione, quindi non posso pronunciarmi in merito”.

Se Pirosa non si sbilancia nel fare considerazioni, a farlo è la Rete Tilt Sicilia che ribadisce tutto il suo “sdegno per questa scelta discriminatoria che isola ulteriormente la nostra Regione e nega a un’importante parte d’Italia un diritto fondamentale garantito dalla Costituzione Repubblicana”.

Al contrario, Tilt Sicilia proporrebbe il “rilancio (e non il taglio) della rete ferroviaria siciliana, mediante l’aumento dei collegamenti a lunga percorrenza verso il continente, l’acquisto da parte dell’Amministrazione regionale di nuovo materiale rotabile (analogamente a quanto fatto dalle Regioni Puglia e Sardegna).” Ed ancora ” I soldi ci sono” ma “basterebbe spenderli nel modo giusto e in maniera attenta”.

Degno di memoria il ‘sogno europeo’ della tratta Berlino-Palermo, il progetto TEN-T.

Nell’ipotesi in cui dal 13 giugno gli IC venissero ridotti da 5 a 3, “sicuramente ci sarebbero dei tagli – ammette Pirosa – non solo del personale diretto ma anche dell’indotto. Perché oltre alla manutenzione c’è anche la pulizia, la logistica e quindi ovviamente ci sarebbero dei tagli non indifferenti, in tutta la Sicilia. Perché questo ragionamento va su Siracusa e Palermo, dove vanno e vengono i treni a lunga percorrenza”.

Mentre si attende che il pres. dell’Anci Sicilia, Leoluca Orlando, inviti tutte le parti sociali a Messina, incerta la risposta di una possibile protesta. Conclude Pirosa: “Siamo ancora in discussione, vediamo come poterci organizzare. Questo accadrà a livello regionale, non partirà da Siracusa ma dalla Federazione Regionale dei Trasporti“.

Mostra di più

Alberto S. Incarbone

21 appena compiuti ed una vita da studente davanti, di fronte a me vedo sempre nuove vie d'uscita. Gioco a fare il giornalista da quasi due anni, collaborando con TRA tv e Il Mercatino, anche se qualche volta mi diletto a fare il cameriere. Amo viaggiare a piedi per la Sicilia, ma soprattutto parlare, parlare con i vecchi. Radio, televisione, carta stampata e web non mi bastano: sogno una terra vergine da esplorare, in cui comunicare col pensiero. Nel frattempo mi trovate in giro ad intervistare qualcuno, sperando di fare domande intelligenti.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker