CronacheNewsNews in evidenza

Sicilia, formazione professionale. Berretta (PD) “10 mila ragazzi ancora in attesa dell’avvio dei corsi”

Il deputato etneo, dopo le sollecitazioni del presidente Andis Santo Molino, preannuncia una interrogazione parlamentare al Ministero dell’Istruzione: “I ritardi nell’avvio delle lezioni per gli studenti del secondo, terzo e quarto anno rischiano di creare enormi danni sociali.

Migliaia di giovani siciliani che hanno scelto le scuole di Istruzione e formazione professionale per proseguire l’istruzione obbligatoria ancora oggi non possono frequentare le lezioni del secondo, terzo e quarto anno: una situazione inaccettabile che pesa su circa 10 mila minori tra i 15 e i 17 anni ancora ‘a spasso’ oltre che sui duemila addetti alla formazione professionale che non hanno ancora iniziato a lavorare.
Su questa vicenda anomala chiederò l’intervento del Ministero dell’Istruzione, perché si risolva al più presto”. Lo annuncia il parlamentare nazionale del Partito Democratico, Giuseppe Berretta, che porterà la questione in Parlamento, dopo la denuncia di Santo Molino, presidente provinciale dell’Andis, l’Associazione nazionale dei dirigenti scolastici.

“Chi sceglie l’istruzione professionale non può essere considerato studente di serie B – prosegue Berretta – Tra l’altro, l’Avviso 2 finanziato con 45 milioni di euro e bandito ad agosto, è finalizzato proprio al contrasto alla dispersione scolastica e ciò rende ancor più inaccettabili i ritardi con cui vengono avviati questi corsi, rispetto a tutte le altre scuole. Così, non si fa altro che alimentare un circolo vizioso che rischia di portare questi ragazzi ad allontanarsi per sempre dalla scuola”. “Qualunque sia l’ostacolo burocratico che sta impedendo il regolare svolgimento delle lezioni, a partire dal mancato accreditamento degli enti di formazione da parte della Regione, è necessario superarlo immediatamente” conclude Berretta.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.