fbpx
LifeStyleNews in evidenza

Siamo fatti così torna in televisione per il 30° anniversario

A 30 anni dalla sua prima messa in onda in Francia, arriva su Cartoonito (canale 46 del digitale terrestre) Siamo fatti così – esplorando il corpo umano, la serie cult dell’animazione dedicata a tutta la famiglia per vivere emozionanti avventure all’interno del corpo umano.

L’appuntamento è fissato dal 9 gennaio, tutte le sere alle 21.10.

Creata da Albert Barillé, la serie è composta da 26 episodi della durata di 25 minuti ed è stata trasmessa per la prima volta nel 1987 da France 3 in Francia e nello stesso anno in Svizzera dalla Radiotelevisione svizzera di lingua italiana. In Italia è andata in onda su Italia 1, su Boing e su Hiro.

Il cartone animato, destinato ad un pubblico di bambini e adulti, illustra, con l’aiuto di personaggi animati, la struttura e le funzioni del corpo umano, utilizzando figure antropomorfe per rappresentarne i componenti microscopici, dai globuli bianchi alle vitamine, passando per i componenti del DNA. Fra i personaggi che hanno un ruolo centrale vi è un gruppo di globuli rossi formato da alcuni individui, tra i quali Emo e Globina, ed un globulo rosso anziano, Globus, che fa da Cicerone al gruppo, spiegando di volta in volta, durante ogni episodio, i principali aspetti della biologia umana.

La serie fa parte di un insieme di sei prodotti dal nome “C’era una volta…“, creati a scopo educativo da Albert Barillé: è la più nota, ma curiosamente l’unica che l’Italia non ha co-prodotto, tant’è vero che essa non figura nella lista delle nazioni che hanno cooperato alla sua realizzazione (l’elenco può essere visualizzato nella versione francese della sigla di apertura, cantata da Sandra Kim). La sigla italiana omonima è stata incisa da Cristina D’Avena e scritta da Alessandra Valeri Manera e Massimiliano Pani. Per contro, la serie è stata co-prodotta dalla Televisione della Svizzera Romanda e dalla Radiotelevisione svizzera di lingua italiana, il cui doppiaggio in italiano è stato eseguito ad ogni modo dagli studi di Milano.

Come conseguenza, la serie è apparsa in italiano nel 1987 originariamente solo in Ticino con il titolo C’era una volta la vita: la favolosa storia del corpo umano, la quale mantenne inalterata la sigla originale cantata da Sandra Kim. In Italia, invece, ha debuttato in televisione all’inizio degli anni ’90, con un doppiaggio fedele a quello francese, che aggiunge ai dialoghi originali una voce femminile, ma un diverso ordine delle puntate.

Da tale cartone è nata l’opera per bambini “Esplorando il corpo umano” curata dalla DeAgostini, che negli anni ha cambiato più volte aspetto, e che nelle VHS allegate ha mantenuto l’ordine originale francese.

Le musiche di sottofondo sono di Michele Centonze (all’epoca anche chitarrista di Jovanotti).

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano
Back to top button