fbpx
CronachePrimo PianoSenza categoria

Si spegne bimba per challenge di soffocamento su Tik Tok, aperta inchiesta

Si spegne di morte cerebrale la bimba di 10 anni che ha accettato la “hanging challenge” su Tik Tok, un pericolosissimo gioco sulla piattaforma social più usata in assoluto in questi mesi.

La challenge: stringersi una cintura intorno al collo e resistere il più possibile

La piccola, residente nel quartiere Kalsa a Palermo, finisce in coma a causa del “Black out Challenge”, una prova di soffocamento estremo in diretta sul social. Stando alle regole di questo “gioco” bisogna stringersi una cintura attorno al collo e resistere il più possibile. La bambina avrebbe seguito i vari passaggi ma, a causa della mancanza di aria, si sarebbe ritrovata senza forze, cadendo a terra. Immediati i soccorsi, chiamati dai genitori. La bambina, in codice rosso, era arrivata ieri in rianimazione all’ospedale Di Cristina dove è stato accertato un  arresto cardiocircolatorio dovuto a un’asfissia prolungata. Il suo cuore, si sarebbe fermato per alcuni interminabili minuti prima di ricominciare a battere grazie alle manovre rianimatorie eseguite dal personale sanitario. Dopo qualche ora, però, il suo cuore ha smesso di battere.

Aperte le indagini

Il telefono della bambina è stato posto sotto sequestro dalla polizia. La procura dei minori ha aperto un fascicolo per “istigazione al suicidio” contro ignoti per poter procedere con le indagini. L’inchiesta è coordinata dal procuratore Massimo Russo e dalla sostituta Paoletta Caltabellotta. La procura vuole verificare se e come la bambina possa avere avuto la possibilità di partecipare alla “sfida” (resistere il più possibile senza respirare) sul social, se abbia registrato un video o ne abbia visionato e abbia tentato di emulare qualcun altro.

G.G.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button