fbpx
Nera

Si nasconde nell’armadio per sfuggire all’ira del marito

Si era nascosta dell’armadio per non subire le violenze del marito: è questo il dramma vissuto da una 26enne di Biancavilla. I Carabinieri della Stazione di Biancavilla hanno arrestato nella flagranza un 25enne del posto, già gravato da precedenti di polizia. Il giovane è ritenuto responsabile di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali.

Tutto è nato da un controllo di una pattuglia, la quale ha fermato l’uomo che alla guida della propria autovettura percorreva a velocità sostenuta il viale Europa. I militari, nel corso della perquisizione, si sono accorti che il  figlioletto dell’uomo di appena tre anni presentava un livido alla testa. Insospettitesi dall’atteggiamento insofferente e cercando conferma della caduta con la bici del piccolo, i carabinieri hanno voluto accompagnare l’auto fino a casa. Qui, gli agenti hanno trovato, con estremo stupore, la consorte rannicchiata dentro l’armadio della camera da letto. La donna, terrorizzata, presentava evidenti ematomi in diverse parti del corpo, compreso il volto.

 Incoraggiata dalle Forze dell’Ordine, la donna ha trovato il coraggio di denunciare i reiterati maltrattamenti fisici e verbali patiti durante gli anni di convivenza.  L’arrestato, inizialmente trattenuto in camera di sicurezza, è stato ammesso al giudizio per direttissima al termine del quale il giudice ne ha ordinato la sottoposizione agli arresti domiciliari nell’abitazione della famiglia d’origine.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.