fbpx
Senza categoriaSport

Si apre la Winter League di softball a Catania

dsc_0285Non solo calcio a Catania. La città etnea si scopre sportiva e amante degli sport cosiddetti minori. Che minori, in realtà, non lo sono ne da un punto di vista di agonismo, ne di sudore e nemmeno di tifoserie.

Al campo IV Novembre di San Leone si è giocata la prima giornata della Winter League di softball, organizzato dalla Lega del Sole. Il softball discendente diretto del baseball, con alcune differenze come l’uso di palle più grandi e più pesanti (di circa un terzo rispetto al baseball) e un campo di gioco più piccolo. Le squadre possono essere maschili, femminili e miste.

Ieri, a Catania, ben 4 squadre femminili, composte da atlete scatenate e agguerrite, si sono sfidate all’ultimo colpo: Cus UniMe Messina Softball, Wild Think Catania Softball, Palermo Softball e Randazzese Softball; riposava invece la Bronte Softball che sarà impegnata nelle prossime giornate.

“Questa  è la prima volta che si gioca in inverno –  spiega Antonio Consiglio, presidente della Lega del Sole – Il softball, così come il baseball, si gioca prevalentemente in primavera e in estate perchè è necessario un campo asciutto. Noi vogliamo approfittare del nostro splendido tempo per giocare tutto l’anno. La soddisfazione per noi è massima.”

E la soddisfazione si legge sui volti dei team manager delle squadre partecipanti. “Tutta Italia ci invidia questo tempo e la possibilità di giocare tutto l’anno:oi lo dobbiamo sfruttare al massimo. Uomo o donna non importa –  dichiara Luisa Colosi, team manager della Cus UniMe Messina Softball –  siamo sportivi.”

Sportivi si, ma con quel pizzico di sano agonismo che caratterizza uno sport giusto e pulito. “Entriamo per vincere – dichiara Salvatore Garofalo, team manager della Palermo Softball – ma fuori siamo una famiglia. Aspettavamo con ansia questa Winter League, perchè avvicina ancora di più tutta la Sicilia nello sport”.img-20161114-wa0012

Chi sceglie l’attività del softball spesso la pratica fin da bambino, magari conosciuta nella scuola, così come racconta il presidente della Randazzese Baseball Softball, Salvo Grasso: “Abbiamo spesso avvicinato i bambini a questa attività durante le attività scolastiche. Certo, solitamente sono i maschi a voler giocare, ma anche le ragazze non scherzano. Già da qualche anno facciamo infatti le squadre miste”.

Ed è proprio verso le scuole che la Lega del Sole si proietta. Il team manager della Wild Think Catania Softball, Josue Oberto Amorouso, insieme al suo Assistant Coach, Angelo Torellas Macaluso, hanno infatti in progetto di visitare le scuole, iniziando dal quartiere di San Leone, che ospita il campo, per spiegare la disciplina e, chissà, magari scoprire nuovi giovani talenti.

“Vedere questo campo vivo anche in inverno è una luce per il quartiere” dichiara il consigliere di Municipalità, Salvo Anastasi che, insieme alla consigliera Tasco, si trovavano come spettatori alla prima giornata della Winter League. “Vedendo tutta questa passione e determinazione –  continua a spiegare – sarebbe giusto dare più spazio a questo sport e ripristinare al meglio il campo. Di concerto con l’onorevole Forzese e l’assessore Scialfa –  conclude –  speriamo di poter avviare un progetto mirato, che porti benefici e cambiamenti”.

 

Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker