fbpx
Cronache

Si allenavano in palestra nonostante i divieti: chiuse per cinque giorni 2 ASD

I militari della Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Catania, nella settimana appena trascorsa, hanno collaborato con le altre forze di polizia, coordinate dalla locale Questura, per garantire l’attuazione delle misure della Regione siciliana e del Governo disposte per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19 e prevenire l’ulteriore diffusione dei contagi.

La Guardia di finanza etnea ha fornito il proprio contributo impiegando nel territorio della provincia 115 militari organizzati in 54 pattuglie, i quali hanno constatato che 7 persone dei 232 cittadini controllati non avevano esigenze e motivi urgenti validi, tali da giustificare la loro presenza fuori dalle proprie abitazioni.

Inoltre, sanzionate 2 attività economiche su 31 controllate. Si tratta in particolare di due associazioni sportive. A Riposto, i militari della locale Compagnia, nel primo caso hanno potuto accertare il perpetrarsi delle violazioni anti covid attraverso un profilo facebook opportunamente creato, dove l’ASD individuata, con
cadenza quotidiana, pubblicava filmati, relativi ad atleti intenti ad allenarsi all’interno della palestra.

A Fiumefreddo di Sicilia, gli stessi finanzieri hanno accertato che la seconda associazione, non ottemperando all’obbligo di sospensione delle attività sportive in luoghi chiusi adibiti a palestra, permetteva a 3 atleti l’esercizio della disciplina sportiva “Gym Boxe”.

Si ricorda infatti che è consentito l’esercizio di attività sportive ai propri associati solo se iscritti a competizioni sportive di interesse nazionale organizzate da un Ente di promozione sportiva riconosciuto dal CONI.
Ad entrambe le ASD è stata applicata la sanzione accessoria della “chiusura” di cinque giorni.

E.G.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button