fbpx
CronachePrimo Piano

Sfruttamento del lavoro: Catania come il Bangladesh

Panificio cerca commessa a 1,50 euro l'ora. Il sindacato: "Salari come il Bangladesh!"

Sfruttamento del lavoro. A Catania, in via Fava, un panificio è alla ricerca di una commessa pratica. L’annuncio, postato sulla pagina facebook  “Cerco offro lavoro Catania” e rilanciato da “Il signor Distruggere”, noto per gli sberleffi alle “pancine” più ingenue, scatena l’indignazione del web. All’aspirante commessa, per 8 ore e mezza di lavoro al giorno, vengono promesse 100 euro la settimana.

sfruttamento del lavoro

I commenti dei lettori

Le reazioni dei commentatori la dicono lunga sul mancato rispetto delle normative nazionali sindacali. A Catania trovare lavoro è impresa ardua, e chi lo offre talvolta, come nel caso in specie, dimentica quelle che sono le regole fondamentali dei contratti di lavoro.

“Il pomeriggio a Catania finisce alle 21.30?”, si chiede Elisabetta. “Neanche a San Pietroburgo al tempo delle notti bianche!”

“Io mi chiedo una cosa”, scrive Nadia. “I controlli al sud non esistono? Io ho un attività. Se pubblicassi un annuncio del genere, dopo mezz’ora, mi spunta l’ispettorato del lavoro, la finanza, la tributaria,l’igiene, i vigili e il controllore delle corriere”.

Massimo Malerba (CGIL) si impone e lancia l’appello.

«Evidentemente, chi ha pubblicato questo annuncio ha voluto “autodenunciare” una condizione di brutale sfruttamento», dichiara Massimo Malerba, responsabile del Dipartimento Mercato del Lavoro CGIL Catania.  «A conti fatti – prosegue il sindacalista – lavorando tutta la settimana, questa malcapitata commessa guadagnerebbe 1,50 l’ora. Salari simili, forse, soltanto in Bangladesh!».

«Auguro che gli organismi preposti impediscano e reprimano situazioni come questa che purtroppo a Catania, ma non solo a Catania, sono molto frequenti. E dico un’altra cosa», annuncia.

«Faccio un appello ai consumatori: boicottiamo tutti gli esercizi commerciali che adottano queste condizioni inaccettabili in un Paese civile», conclude il sindacalista raggiunto telefonicamente.

Intanto, da qualche minuto in via Fava, la saracinesca del panificio alla ricerca di una commessa pratica ha abbassato la saracinesca. E lo ha fatto dopo avere rimosso il post sul gruppo di annunci di lavoro.

Tags
Mostra di più

Debora Borgese

Non ricordo un solo giorno della mia vita senza un microfono in mano. Nata in una famiglia di musicisti da generazioni, non potevo non essere anche io cantante e musicista. Ma si registrano nomi di rilievo anche tra giornalisti e critici letterari, quindi la penna è sempre in mano insieme al microfono. Speaker radiofonica per casualità, muovo i primi passi a Radio Fantastica (G.ppo RMB), fondo insieme a un gruppo di nerd Radio Velvet, la prima web radio pirata di Catania e inizio a scrivere per Lavika Web Magazine. Transito a Radio Zammù, la radio dell'Università di Catania, e si infittiscono le collaborazioni con altre testate giornalistiche tra le quali Viola Post e MuziKult. Mi occupo prevalentemente di politica, inchieste, arte, musica, cultura e spettacolo, politiche sociali e sanitarie, cronaca. Diplomata al Liceo Artistico in Catalogazione dei Beni Culturali e Ambientali - Rilievo e restauro architettonico, pittorico e scultoreo, sono anche gestore eventi e manifestazioni, attività fieristiche e congressuali. Social media manager e influencer a detta di Klout. Qualche premio l'ho vinto anche io. Nel 2012, WILLIAM SHARP CONTEST “Our land: problems and possibilities, young people’s voices” presentando lo slip stream “I go home. Tomorrow!” Nel 2014, PREMIO DI GIORNALISMO ENRICO ESCHER: mi classifico al 2° posto con menzione speciale per il servizio sulla tecnica di cura oncologica protonterapica e centro di Protonterapia a Catania. Nel 2016, vince il premio per il miglior programma radiofonico universitario 2015 "Terremoto il giorno prima. Pillole di informazione sismica" al quale ho dato il mio contributo con il servizio sul terremoto in Irpinia. Ho presentato un numero indefinito di eventi musicali, tra i quali SONICA di Musica e Suoni, e condotto dirette radiofoniche sottopalco per diverse manifestazioni musicali come il Lennon Festival, moda e concorsi di bellezza. Ho presentato diversi libri di narrativa e politica, anche alla Camera dei Deputati. Ho redatto atti parlamentari alla Camera, Senato, Assemblea Regionale Siciliana e mozioni al Comune di Catania. Vivo per la musica. Adoro leggere. Scrivo per soddisfare un bisogno vitale. La citazione che sintetizza il mio approccio alla vita? Dai "Quaderni di Serafino Gubbio operatore" di L. Pirandello: "Studio la gente nelle sue più ordinarie occupazioni, se mi riesca di scoprire negli altri quello che manca a me per ogni cosa ch'io faccia: la certezza che capiscano ciò che fanno".

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker