fbpx
CronacheNewsNews in evidenza

Sfatiamo questa credenza: “Non è vero che i commercianti acesi non vogliono la ZTL”

Alla vigilia delle festività Natalizie , scoppia la polemica tra l’amministrazione Barbagallo, e i commercianti acesi, sulla ZTL.

[youtube url=”https://www.youtube.com/watch?v=lqnDkQfiKFY&feature=youtu.be” width=”500″ height=”300″]

Ci rechiamo in corso Umberto,  in una domenica di dicembre, poiché  i commercianti hanno minacciato di oscurare le vetrine per protesta, se fosse partita la ZTL; di fatto le vetrine sono accese e le automobili circolano nel centro storico regolarmente.

C’è fermento però, incontriamo il presidente della confcommercio Mario Russo che con rammarico ci racconta”nell’ultima riunione il Sindaco Roberto Barbagallo aveva chiuso il tavolo di concertazione con i commercianti e successivamente aveva fatto anche delle dichiarazioni alla stampa, asserendo che non avrebbe chiuso il centro storico neanche per le festività Natalizie , pochi giorni fa invece,  senza farci pervenire nessuna comunicazione decide che da domenica 6 e per il periodo Natalizio chiuderà il centro storico, nei fine settimana.
Ci sentiamo presi in giro”, continua, “e non è vero che non vogliamo la ZTL”   i commercianti vogliono una ZTL che non si limiti alle transenne in corso Umberto , ma che abbia dei criteri , orari , indicazioni  regole e siamo disponibili a coadiuvarlo.” Come spiega anche nell’intervista.

E opportuno ricordare che a seguito del progetto Acivivibile, con un finanziamento assegnato, il sindaco Barbagallo si trova nella condizione di dover, da una parte gettare le basi affinché il progetto possa partire, e quindi non perdere la somme ; dall’altra però il progetto va condiviso con le realtà geologiche, di viabilità, di servizi , che devono consentire ai commercianti di continuare ed incrementare il loro progetto economico, senza dimenticare che sono  rimasti in pochi ormai a rappresentare l’economia acese gia messa a dura prova dalla crisi  e che quantomeno per il coraggio di andare avanti meritano rispetto.

Ci auguriamo che dopo il ponte dell’Immacolata si possa trovare un accordo tra le parti ,  avviando un progetto che faccia da volano all’ economia  e alla vivibilita’ del centro storico;  la città e’ di tutti.

Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button