fbpx
NeraPrimo Piano

Serviva ancora da bere a cliente ubriaco, due indagati

Ha servito ancora da bere a cliente del bar ubriaco, indagato il titolare dell’attività. L’uomo, dopo aver riconosciuto la stato di ubriachezza del cliente, avrebbe comunque deciso di servirgli 5 birre.

Nei giorni scorsi, la polizia del commissariato Borgo-Ognina ha effettuato servizi straordinari per contrastare l’illegalità diffusa nel quartiere di Picanello. Durante il controllo di un bar sono stati anche controllati molteplici avventori intenti a consumare bevande alcoliche. Un cliente, con precedenti penali e in palese stato di ubriachezza, mentre sorseggiava l’ennesima birra, si è opposto al controllo di polizia oltraggiando i poliziotti.

E’ stato inoltre accertato che il titolare del locale, nonostante l’evidente stato di ebbrezza dell’uomo, abbia continuato a somministrargli le bevande alcoliche incurante della norma che ne vieta a chiunque la somministrazione agli ubriachi. Pertanto, il cliente ubriaco è stato indagato in stato di libertà per il reato di oltraggio a Pubblico Ufficiale. Anche il titolare del bar è stato indagato per il reato che punisce chi somministra bevande alcoliche a persona in stato di manifesta ubriachezza e, in questo caso, con l’aggravante che il somministratore è un esercente di un esercizio pubblico.

Il titolare del bar, di fronte all’evidenza dei fatti, ha ammesso di avere somministrato 5 birre all’uomo già quando era ubriaco. Si precisa in ultimo che, in caso di condanna, al titolare di detta attività verrà applicata l’ulteriore sanzione che prevede la sospensione della licenza.

E.F.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.