fbpx
CronacheNews in evidenza

Sequestrati oltre 800 capi di bestiame clandestino: denunciati i titolari dell’allevamento

Catania- I Carabinieri della Stazione di  Paternò (CT) ed il  Personale dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Catania, nell’ambito dei controlli per il “Piano Straordinario di Eradicazione della Brucellosi”, grave malattia infettiva che può  colpire l’uomo, in Viale dei Platani,  in zona urbana ad alta densità abitativa hanno scoperto e sequestrato un ovile provvisto di recinzione alquanto precaria, posto illegalmente su di un terreno incolto, con all’interno 814 ovicaprini di provenienza ignota o illecita e con uno storia sanitaria indeterminata.

Al termine delle operazioni, che si sono protratte per alcuni giorni, è stato accertato che 15 capi sono di provenienza illecita, perché oggetto di furto/smarrimento, mentre i restanti, tra i quali 50 agnelli, risultano tutti privi di qualsiasi elemento identificativo e di conseguenza non tracciabili.

Ai titolari, oltre alla denuncia penale per ricettazione dei capi di provenienza illecita, sono state contestate delle contravvenzioni, pari a 15.000 euro, per la violazione delle norme in merito alla mancanza di codice aziendale e alla mancata identificazione degli animali.

Al fine di preservare la salute pubblica, gli operatori dell’ASP, oltre a dare una identità agli animali, tramite somministrazione di bolo elettronico endoruminale,  hanno provveduto al prelievo di campioni ematici per valutarne lo stato di salute. Tutti gli animali, in attesa dell’esito delle analisi di laboratorio,  sono stati affidati ad un custode giudiziario. La famiglia, titolare dell’improvvisato allevamento, era già balzata agli onori della cronaca locale nell’ottobre del 2014, quando in un altro ovile, rientrante nella loro disponibilità, in Contrada Porrazzo, i Carabinieri della Compagnia di Paternò arrestarono, nella flagranza, uno dei componenti, un 27enne, in seguito al rinvenimento e sequestro di alcune pistole e fucili clandestini nonché di una piccola quantità di droga.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button