fbpx
CronachePrimo Piano

Sequestrati oltre 4000 litri di gel per le mani

Continuano senza sosta le attività di controllo economico del territorio disposte dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Ragusa per contrastare le condotte di chi si approfitta dell’attuale situazione emergenziale correlata alla crescente diffusione del c.d. “Coronavirus”.

In tale contesto le Fiamme Gialle iblee, nello scorso fine settimana, hanno eseguito un sequestro di circa 4.500 litri di “sanificante per le mani”, di cui oltre 2.100 litri già confezionato in circa 4.000 flaconi. Il prodotto, messo in vendita, presentava una etichetta con dicitura ingannevole, in mancanza della prevista autorizzazione del Ministero della Salute.

Nel dettaglio i carabinieri della Compagnia di Vittoria hanno proceduto all’accesso all’interno di una nota azienda vittoriese. L’attività, approfittando dell’attuale emergenza epidemiologica, avrebbe affiancato all’originaria attività di produzione di saponi e detersivi quella più remunerativa di produzione di sanificante per le mani. Tale azienda però era sprovvista delle adeguate autorizzazioni.

Sulla base delle disposizioni fornite dal Ministero della Salute, infatti, i prodotti che pubblicizzano in etichetta un’azione “sanitizzante/sanificante” si considerano prodotti biocidi. Quest’ultimi dunque possono essere immessi in commercio solo a seguito di una specifica autorizzazione da parte dello stesso Dicastero o dell’Unione Europea. In assenza di tale documentazione poteva essere immesso in commercio solo come detergente e non come biocida.

L’attività ispettiva condotta e le conseguenti perquisizioni nei locali della società hanno consentito il sequestro di oltre 1.500 litri di sanificante già confezionato. Confiscati inoltre 2.300 litri circa di analogo composto liquido, da riversare nelle boccette per la vendita al dettaglio.

Blitz in oltre 135 punti vendita

La contestuale analisi della documentazione contabile acquisita all’atto dell’accesso ha inoltre consentito di effettuare una perquisizione nei punti vendita proposti spalmati tra Catania, Riposto ed Enna. Gli agenti hanno così sequestrato ulteriori 406 flaconi da 100 ml. posti in vendita. La società di distribuzione ha disposto immediatamente il blocco alla vendita con il contestuale ritiro del prodotto ancora invenduto, cioè 2.370 flaconi.

All’esito della complessiva attività svolta il titolare della fabbrica di Vittoria è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per il reato di frode nell’esercizio del commercio.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker