fbpx
CronacheNews

Sequestrati due pescherecci siciliani dall’Autorità egiziana. I pescatori “stiamo tutti bene, ma i militari hanno distrutto tutto”

IN AGGIORNAMENTO – Due imbarcazioni, l’Alba Chiara e la motopesca Jonathan di Siracusa e della zona ionica, sono state fermate in Egitto, subendo degli abusi di potere. Secondo le prime ricostruzioni le gli uomini dell’autorità egiziana sarebbero saliti a bordo delle due imbarcazioni armati senza nessun preavviso.

Le due imbarcazioni sono nel porto di Alessandria d’Egitto scortati dai militari egiziani. A bordo delle due imbarcazioni ci sarebbero in tutto oltre 10 persone secondo Fabio Micalizzi della APMP (Associazione Pescatori Marittimi Professionali).

I pescatori sono scesi dalle loro navi per salire in una piccola imbarcazione egiziana in attesa di altri controlli. Il capitano Pasqualino Condorelli è molto scosso, ha sentito la famiglia e ha tranquillizzato i parenti, “stiamo tutti bene, ma hanno distrutto tutto, ci hanno dato il permesso di chiamare solo adesso. Attendiamo di scendere per gli altri controlli”. (ore 23.30)

Abbiamo raggiunto telefonicamente Micalizzi e ha dichiarato: “Li si è sempre potuto pescare, e poi quando per errore si sconfina, come può capitare sulle coste libiche le autorità ci contattano via radio e noi rientriamo nelle acque di competenza, in questo caso nulla è avvenuto, solamente l’avvicinamento dei militari egiziani che sono saliti a bordo commettendo un abuso di potere”.

live alessandriaEcco dove si trovano adesso le due imbarcazioni italiane. Nel porto di Alessandria d’Egitto

Moscuzza, l’armatore dell’imbarcazione Alba Chiara è in strettissimo contatto con i pescatori che hanno raccontato “di 20/30 militari egiziani per imbarcazione che li hanno letteralmente assaliti”. Per quanto riguarda la motopesca Jonathan racconta Moscuzza “i militari sono saliti e hanno spaccato tutto, hanno fatto dei danni”.

Si trovavano a 40 miglia dalle coste egiziane, lontani dal limite del codice di navigazione e dei trattati internazionali.

La Farnesina ha confermato la notizia. Dal ministero degli Esteri hanno sottolineato che l’ambasciata italiana al Cairo sta seguendo la vicenda con la massima attenzione.

LEGGI ANCHE:

LE REAZIONI DELLA POLITICA

LE PAROLE DELLA FIGLIA DEL CAPITANO

LA DENUNCIA DI MICALIZZI, ISTITUZIONI ASSENTI

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker