fbpx
CronachePrimo Piano

Sequestrati circa 400 kg di tonno tra Ognina e il MAAS

Proseguono, senza sosta, le operazioni della Guardia di Finanza di Catania finalizzate al contrasto del commercio illegale: sequestrati complessivamente circa 400 kg di tonno rosso. 

La confisca riguarda due distinte operazioni. La prima è avvenuta lo scorso 14 giugno, tra i banchi del tradizionale mercatino domenicale del porticciolo di Ognina. Qui gli agenti hanno rinvenuto parte del prodotto ittico, privo di etichettatura e documentazione che ne attestasse la tracciabilità.Singolare invece il ritrovamento di un esemplare di 130 kg avvolto in una coperta tenuto senza il rispetto delle più elementari norme igieniche e in cattivo stato di conservazione. Il pesce era stato abilmente occultato sotto un vecchio fugone stazionante nel vicino parcheggio. Dunque sequestrato tonno rosso per un totale di 250 kg privo di tracciabilità 

La seconda operazione ha avuto come sfondo i Mercati Agro Alimentari Sicilia (M.A.A.S.). All’alba di ieri i militari a seguito di un accertamento presso  hanno proceduto ad un ulteriore sequestro di circa 130 Kg di tonno rosso.

Questa volta gli operanti, transitando per il parcheggio adiacente l’area del mercato ittico, si sono imbattuti su un carrello apparentemente abbandonato contenente tre tranci di tonno rosso. Le informazioni assunte dai presenti non hanno permesso di individuare i trasgressori. Sequestrato il pescato ormai riposto in tranci nelle cassette.

I veterinari dell’Asp di Catania hanno visionato successivamente gli esemplari sequestrati, dichiarandoli  non destinabili al consumo umano e consegnati in discarica per la distruzione.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker