fbpx
Cronache

Sequestrati 4 milioni di Euro per frode

Le indagini evidenziano gravi reati ai danni dell'Erario

La Procura delega esecuzione di un decreto del Gip del Tribunale di Catania che indaga su frode IVA

Sequestrati preventivamente denaro e beni per un valore complessivo di 4 milioni di Euro. Coinvolte sei società e una ditta individuale impiegati nel commercio di generi alimentari tutte della provincia di Catania.

L’indagine ha permesso di portare alla luce una complessa frode all’IVA. Dal 2014 emettevano false lettere di intento. Cioè documenti che dovrebbero attestare l’uscita dal territorio nazionale al fine di beneficiare del regime di esenzione IVA.

Il reato

indagini su frodeI soggetti coinvolti si professavano falsamente esportatori abituali. Hanno effettuato presso le principali catene nazionali di supermercati acquisti di beni per oltre 6 milioni di euro esenti da IVA. In questo modo risparmiavano una somma superiore al milione di euro.

I beni non erano realmente destinati all’estero ma li rivendevano ai commercianti al minuto o piccoli supermercati del territorio catanese. Il prezzo, infatti, era molto più basso e vantaggioso per gli acquirenti. Il prezzo era così scontato sia perchè esente da IVA sia perchè non aveva nessuna fattura. Le imprese coinvolte infatti non registravano le vendite e presentavano dichiarazioni fiscali azzerate. Così evitavano le imposte dirette per un imponibile complessivo ricostruito dalle Fiamme Gialle pari a 5 milioni di Euro. Sequestrati 4 milioni di Euro.

Le indagini

La Guardia di Finanza ha condotto complessi accertamenti bancari su oltre 30 conti correnti e intercettazioni telefoniche. Le indagini hanno individuato due distinte associazioni di persone che operavano nel mercato per mezzo di società di comodo. Queste società erano destinate ad un fallimento pilotato. Falsavano la concorrenza con le imprese oneste. Si arricchivano indebitamente non versando quanto dovuto all’Erario.

Le responsabilità penali sono di truffa aggravata, infedele o omessa dichiarazione. Bancarotta fraudolenta ed emissione di fatture per operazioni inesistenti.

AP

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker