fbpx
Cronache

Sequestrata area surgelati dell’Ipercoop Le Zagare

Sarebbe stata sequestrata dall’Asp di Catania l’area surgelati dell’Ipercoop presente al centro commerciale Le Zagare. Secondo l’Ipercoop, si è verificato la scorsa settimana un problema tecnico al sistema di refrigerazione che ora è in corso di risoluzione.

Secondo quanto riportato da La Sicilia, l’Asp sarebbe intervenuta per dichiarare l’area sotto sequestro, probabilmente con i carabinieri del Nas. Il reparto interessato è quello dei surgelati. Di conseguenza, anche i reparti latticini e le casse condinanti sarebbero a servizio ridotto.

Teloni e transenne hanno delimitato l’accesso all’area, creando inizialmente non pochi dubbi agli utenti.

In questi giorni, infatti, i clienti hanno trovato un avviso della direzione che recitava: «Per manutenzione dei banchi il servizio è ridotto per i reparti surgelati, latticini e libero servizio. Ci scusiamo per il disagio».

Situazione ben diversa quella che poi si è presentata con un altro foglio dell’Asp, posizionata sui teloni che ricoprivano il reparto.

Quel foglio chiariva infatti che l’area era stata posta sotto sequestro a causa di irregolarità presenti secondo gli articoli 354 e 357 del codice di procedura penale.

La nota delle Zagare

“All’ Ipercoop del Centro Commerciale Le Zagare di Catania si è verificato la scorsa settimana un problema tecnico al sistema di refrigerazione che ora è in corso di risoluzione. La nostra procedura di autocontrollo prevede la rilevazione delle temperature 2 volte al giorno. Come di prassi, alle 9 del mattino del 14 agosto scorso, mentre era in corso la consueta verifica interna, è stato rilevato un problema ad alcuni banchi surgelati. Come prevedono le severe procedure di sicurezza interne operanti in questi casi di malfunzionamento, si stava già procedendo a smaltire la merce (peraltro coperta da assicurazione) priva degli standard richiesti per la corretta commercializzazione, ed era già stata chiamata l’assistenza tecnica, quando abbiamo ricevuto un controllo dell’Asp durante il quale sono emersi problemi all’impianto di alcune macchine, legati anche alle straordinarie temperature del periodo.

La Cooperativa applica severi controlli in tutti i punti vendita e si attiene a protocolli di sicurezza e autocontrollo stringenti. Nel caso dell’ipermercato Le Zagare le temperature sono registrate manualmente e trasferite in apposita scheda di verifica 2 volte al giorno a distanza di circa 12 ore (in prossimità dell’apertura e della chiusura) e la stessa procedura è settimanalmente sottoposta a un ulteriore controllo del responsabile del servizio.

Coop Alleanza 3.0 mette al primo posto la sicurezza alimentare e sta collaborando con le autorità preposte nella risoluzione del problema. La situazione sarà riportata alla normalità il prima possibile: non c’è e non c’è mai stato alcun pericolo per la salute di soci e clienti”.

DS

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano
Back to top button