EventiLifeStyle

Thinking Day, scout in piazza ad Acireale

Settecento scout si sono riuniti domenica scorsa in piazza Duomo ad Acireale per festeggiare il Thinking Day.

Il movimento

Fondato nel 1907 da Robert Baden Powell, il movimento si è diffuso presto in tutto il mondo avendo come scopo la formazione di buoni cittadini.

Presente oggi in 216 paesi con 38 milioni di censiti tra bambini, ragazzi ed adulti, il movimento è il più grande del mondo.

Il Thinking Day

scout thinking dayIl 22 febbraio, giorno in cui nacque il fondatore dello scautismo, si celebra per tutti gli scout del mondo la giornata del pensiero.

Per questa ricorrenza domenica 10 marzo ad Acireale si sono riuniti tutti gli scout della zona Galatea, ovvero i gruppi attivi nel circondario di Acireale.

In circa 700 hanno assistito alla cerimonia di apertura con l’alzabandiera e alla S. Messa celebrata in Piazza Duomo.

«Questa data rappresenta per noi scout di tutto il mondo l’occasione di riflettere sul nostro movimento ed agire per rafforzarlo», ha detto Agata Messina, responsabile dei gruppi.

Il tema della giornata

Negli ultimi anni, per il Thinking Day o Giornata del Pensiero, le attività sono state dedicate ai temi della crescita e dell’impatto del Movimento Scout nel mondo.

Quest’anno il tema è stato quello della leadership, intesa come viaggio condiviso che consente di lavorare insieme per un cambiamento positivo del mondo.

Durante la giornata i partecipanti hanno effettuato anche la tradizionale raccolta del “penny”.

Ogni scout si impegna a donare un “soldino” a sostegno di progetti di beneficenza.

Giornata del Pensiero 2019

Suddivisi in 7 gruppi, tutti i partecipanti si sono trasferiti in diversi luoghi della città per svolgere le attività previste per la giornata.

Il motivo portante è stato la “macchina del tempo” che ha permesso di esplorare passato, presente e futuro alla ricerca di valori utili a portare un cambiamento positivo all’interno di una società in continua evoluzione.

Grazie anche alla bellissima giornata di sole gli scout hanno potuto intrattenersi all’aperto e attraverso giochi ed attività manuali hanno fatto un tuffo nel passato alla riscoperta della tradizione del movimento

Nel pomeriggio tutti insieme si sono riuniti in Piazza Duomo per concludere la giornata con i tipici gridi e l’ammainabandiera.

«L’augurio che nasce da questa giornata è che tutti noi che facciamo parte della grande famiglia delle guide e degli scout del mondo possiamo impegnarci sempre più a diffondere nelle nostre attività e nella nostra vita personale la voglia di rendere il mondo un posto migliore nell’accoglienza del prossimo e nella valorizzazione delle diversità», ha concluso la responsabile.

 

 

Tags
Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.