fbpx
Cronache

Scoperta lavanderia abusiva a Palagonia

Nell’ambito dei controlli delle forze dell’ordine volte a controllare i numerosi illeciti commerciali, cadono nel mirino una lavanderia abusiva sita in Via Risorgimento a Palagonia e il titolare di una macelleria di Riposto che si avvaleva di un lavoratore, non mettendolo in regola.

Lavanderia abusiva a Palagonia

Scatta la sanzione per il titolare di una lavanderia, sita in Via Risorgimento nella città di Palagonia. Inoltre, l’anziano, effettuava la raccolta degli indumenti presso il proprio locale trasferendoli, poi, in una lavanderia autorizzata fuori dal comune di Palagonia, applicando, dunque, ai clienti un rincaro del 15% per il servizio offerto. Quindi, per questi motivi all’uomo è stata comminata la sanzione amministrativa di €. 860,67 e anche la chiusura dell’attività

Macelleria con un lavoratore in nero

Nel corso di un servizio di controllo, i Carabinieri delle Stazioni di Mascali e Riposto, hanno verificato che il titolare di una macelleria di Riposto non aveva attuato le disposizioni per il rispetto dei protocolli di sicurezza negli ambienti di lavoro; così come previsto dalla normativa di riferimento per il contenimento epidemico da COVID-19. In aggiunta, si avvaleva, in “nero”, delle prestazioni di un operaio. Al titolare dell’attività commerciale è stata elevata una sanzione di 4 mila euro.

G.G.

 

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker