fbpx
Nera

Scoperta azienda agricola che sfuttava extracomunitari

Ancora un’operazione di contrasto al caporalato della Guardia di Finanza. Sotto la lente di ingrandimento le case Sudan di Cassibile.

Le Fiamme Gialle di Siracusa hanno scoperto durante le indagini, coordinate dal Procuratore Capo della Repubblica Francesco Paolo Giordano e dirette dal Sostituto Procuratore Tommaso Pagano, una azienda agricola che sfruttava lavoratori extracomunitari.

L’azienda, secondo i militari della Finanza, metteva in atto diversi tipi di sfruttamento: dalle retribuzioni versate in modo sproporzionato rispetto alla quantità di lavoro prestato, alla violazione delle normative in materia di lavoro e riposo, sicurezza ed igiene, oltre alle condizioni sociali e abitative di assoluta precarietà. I lavoratori, infatti, quasi sempre clandestini erano continuamente sottoposti a metodi di sorveglianza.

I lavoratori, privi di permesso di soggiorno e documenti di identità, dormivano negli immobili abbandonati di Contrada Marchesa di Cassibile e per andare a lavoro, un “caporale” li andava a prendere ammassandoli in un furgone.

L’azienda è stata quindi commissariata mentre i titolari dell’azienda, Sebastiano e Giuseppe Andolina, e il “caporale” Ghazal Mohamed, sono stati denunciati.

 

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button