fbpx
Nera

Scippi ai disabili, arrestato 19enne calatino

Prediligeva rapinare i disabili, tra cui lo zio: in manette è finito un 19enne originario di Caltagirone. 

I Carabinieri della Stazione di Caltagirone hanno arrestato il 19enne Walter Aleo del posto. Il giovane è accusato di furto aggravato, furto con strappo, commesso in danno di persona disabile e indebito utilizzo di carte di credito o di pagamento. Le indagini, coordinate dai magistrati della Procura della Repubblica di Caltagirone, hanno chiarito diversi episodi criminosi commessi dall’odierno indagato tra il 3 e l’8 ottobre dello scorso anno.

Lo scorso 3 ottobre, intorno alle 10:30, il ragazzo ha effettuato il primo scippo. La vittima era una donna, distratta in quell’istante dall’aiutare il fratello disabile a salire su di un pulmino. La borsa sottratta si trovava sulla sedia a rotelle del congiunto, quando il ladro se ne è appropriato. La donna, preoccupata per la presenza nella borsa di diverse carte di credito e di  pagamento sia del fratello che del convivente, ha bloccato ogni conto corrente. Malgrado le operazioni quasi istantanee da parte della vittima, il ladro aveva già prelevato 1300 euro

Il furto alla zio

L’8 ottobre, invece, il 19enne calatino ha derubato lo zio. Quest’ultimo, disabile e in sedia a rotelle, stava uscendo dall’ascensore per rientrare in casa, quando il nipote gli ha strappato dal collo il marsupio contenente 1500 euro in contanti e una PostePay. Il ragazzo, pochi minuti dopo, ha prelevato ben 500 euro.

Le denunce della vittime hanno dato l’avvio alle indagini. Il 19enne, infatti, viveva nello stesso stabile sia della donna che dello zio. Per incastrare il ladro sono risultate fondamentali le immagini registrate dai sistemi di video sorveglianza attivi negli istituti di credito e di un esercizio commerciale “visitati” dal reo.

L’arrestato, assolte le formalità di rito, è stato relegato agli arresti domiciliari.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker