fbpx
CronacheEconomiaNews

Sciopero della grande distribuzione, domani corteo della Uil

Lavoratrici e lavoratori della grande distribuzione con Uil e Uiltucs protesteranno domattina – sabato 7 – per il rinnovo del contratto di lavoro. A partire dalle ore 10, sfileranno in corteo per via Etnea da villa Bellini a Palazzo Minoriti, sede della Prefettura. Alla manifestazione parteciperanno i segretari generali di Uil e UilTucs Catania, Fortunato Parisi e Giovanni Casa.

L’iniziativa è stata decisa dopo due anni di inutili negoziati per la definizione dei contratti collettivi nazionali con Federdistribuzione, cui aderiscono tutte le più grandi imprese presenti nel nostro territorio (Rinascente, Oviesse, Auchan, IKEA, Metro, SMA, ecc…), e Cooperazione di Consumo (Coop). Una seconda giornata di sciopero è prevista per il 19 dicembre.

Federdistribuzione e Cooperazione di Consumo, ai fini di un presunto recupero di produttività, chiedono un inaccettabile arretramento rispetto a conquiste dei lavoratori da sempre presenti in contratto: scatti di anzianità, passaggio automatico di livello, permessi retribuiti e distribuzione dell’orario di lavoro. Vorrebbero, inoltre, peggiorare il criterio di calcolo del trattamento di fine rapporto e introdurre deroghe automatiche al contratto nazionale per la rete vendita Sud qualora vi siano criticità di bilancio (gabbie salariali).

La situazione è appesantita dalle continue disdette della contrattazione integrativa aziendale, che determinano un forte peggioramento di diritti e un’ulteriore perdita salariale, e dalle procedure di licenziamento collettivo, oltre a contratti di solidarietà e ricorso alla cassa integrazione, ormai all’ordine del giorno in punti vendita aperti 365 giorni all’anno, spesso 24 ore al giorno.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button