fbpx
CronachePrimo Piano

Scandurra devolve l’indennità di marzo ai castellesi indigenti

Il sindaco di Aci Castello Scandurra ha versato l'indennità sul conto corrente dedicato agli indigenti per il covid

Carmelo Scandurra – sindaco di Aci Castello – ha devoluto l’intera indennità di marzo ai suoi concittadini.

Scandurra è stato tra i primi ad affettuare un bonifico sul Conto Corrente attivato dal Comune. Un conto dedicato il cui ricavato sarà destinato ai castellesi che si sono trovati in difficoltà economiche a seguito dell’emergenza sanitaria da Covid 19. La procedura attivata è prevista dal decreto-legge 17 marzo 2020 che all’art. 99 comma 5 prevede che le amministrazioni per le “Erogazioni liberali a sostegno del contrasto all’emergenza epidemiologica da COVID-19” possono attivare un conto corrente dedicato.

L’iban è attivo da ieri. Le coordinate per poter effettuare le donazioni sono le seguenti

Creval Spa – Agenzia di Aci Castello –
iban: IT44J0521626102000000091849
BIC/SWIFT: BPCVIT2S
intestato a: Comune di Aci Castello

I buoni spesa

Nel frattempo, sempre ieri, la giunta comunale ha individuato le direttive in merito all’erogazione di buoni spesa.
Viene data priorità alle dichiarazioni dei nuclei dei nuclei familiari che:

  • non godono di fonti di sussistenza autonome (stipendi, pensione, reddito di cittadinanza etc.);
  • non sono titolari di alcuna forma di reddito.

Sono stati determiti gli ammontari del buono spesa come di seguito specificato: € 100,00 a famiglia mononucleare, aumentato di € 50,00 per ogni ulteriore componente fino ad un massimo di € 300,00 con eventuale riduzione proporzionale nel caso in cui le richieste eccedano la somma disponibile da ripartire.

F.F.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker