fbpx
Cronache

Sbarcano sull’Isola i siciliani rimasti bloccati a Villa San Giovanni

Arriva da Roma l’autorizzazione e gli ultimi siciliani rimasti bloccati a Villa San Giovanni tornano a casa. 

Dopo ben tre giorni di fermo, ritornano delle proprie residenze gli imbarcaderi che, in quanto sprovvisti di comprovate motivazioni, si erano visti schiaffati il rifiuto da parte del governatore Musumeci di rientrare sull’Isola. Un’aspra lotta che aveva visto come sfondo lo Stretto di Messina e l’impavido fervore del sindaco di Messina, Cateno De Luca che si era recato personalmente all’imbarco.

Nella notte, però, il Viminale ha assecondato le richieste da parte del sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà e di circa 130 persone rimaste bloccate a Villa San Giovanni. Così le auto accumulatesi nei piazzali di stoccaggio hanno potuto finalmente imbarcarsi sul traghetto e raggiungere la Sicilia. Prima di sbarcare sull’Isola, però, le persone sono state identificate e obbligate a registrarsi sul portale della Regione Siciliana. I viaggiatori, una volta rientrati nelle proprie residenze dovranno sottoporsi a quarantena volontaria.

Sembra sfumato e calpestato il decreto emesso dal presidente Musumeci che isolava la Sicilia al fine di contenere il contagio da Covid-19.

Ma chi sono i soggetti che scalpitano per ritornare sull’Isola? Molti sono lavoratori che, rimasti senza un impiego al Nord, ritornano a casa. Ma non mancano le famiglie con bambini e anziani al seguito.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker