fbpx
CronachePrimo Piano

Sant’Agata d’agosto, ombre sulla presidenza del Circolo Sant’Agata?

Le associazioni sono ancora in attesa della ratifica del voto che il 22 maggio scorso ha rinnovato i vertici delle organizzazioni soggette al diritto della Chiesa. Fernando Massimo Adonia lo scrive il 14 agosto tra le pagine di LiveSicilia annunciando che Sant’Agata d’agosto sarà “anomala” quest’anno proprio per tale ragione.

Il 19 maggio scorso sono state rinnovate le cariche apicali anche per il Circolo di Sant’Agata, il più antico di Catania, che ha eletto un nuovo presidente e 6 consiglieri. Non c’erano elezioni da 12 anni.

Al momento però l’arcivescovo metropolita Salvatore Gristina e il cancelliere arcivescovile non avrebbero ratificato le nuove nomine. Al vaglio la verifica dei requisiti morali o civili degli eletti al ruolo.

Ostacolo di non poco conto la posizione di Marcello Sacco eletto neo presidente del Circolo di Sant’Agata.

A pochi giorni dalla sua elezione L’Urlo dava la notizia che sotto la precedente presidenza di Sacco, nel 1992 e nel 1993, veniva finanziata una festa a Monte Pò con i soldi della mafia. Per ben due anni i portatori della candelora del circolo di Sant’Agata furono pagati per fare festa a Monte Pò con i soldi di una bisca clandestina. A raccontarlo è lo stesso boss, divenuto collaboratore di giustizia, Natale Di Raimondo. «Decisi di fare arrivare la candelora nel quartiere sia per acquisire maggiore prestigio quale “mafioso” sia per senso di devozione verso la Santa. Il quartiere era perfettamente a conoscenza che la candelora era a Monte Po per una mia iniziativa» dichiarerà Di Raimondo.

Subito dopo la pubblicazione dell’articolo non tarda la reazione del Comitato per la Legalità della festa di Sant’Agata. In una nota inviata per conoscenza anche alla stampa si legge: “Il Comitato per la legalità nella festa di S. Agata chiede che le autorità responsabili per il Circolo di S. Agata rispondano a quanto reso noto lo scorso 5 giugno dal giornale on line “L’Urlo”. Pur rammaricandosi che tali informazioni non siano state rese note prima delle recenti elezioni delle associazioni agatine, invita le autorità responsabili per il Circolo di S. Agata a chiarire il ruolo di Marcello Sacco nell’episodio del 1992, data lontana nel tempo, ma tuttavia rilevante nella situazione attuale”.

Non viene chiarita alcuna posizione in quei giorni ma ad oggi le nuove nomine delle associazioni non sono state ratificate.

Oggi si comincia ad entrare nel vivo delle celebrazioni di Sant’Agata d’agosto: il velo sarà portato in processione e saranno presenti anche 5 candelore. Gli uffici della Curia sono attualmente in ferie e si rischia che i presidenti neo eletti e i rispettivi consiglieri non possano procedere verso alcune semplici e protocollari decisioni.

 

 

Tags
Mostra di più

Fabiola Foti

36 anni, mamma di Adriano e Alessandro. Giornalista da 18 anni, può testimoniare il passaggio dell'informazione dal cartaceo al web e, in televisione, dall'analogico al digitale. Esperta in montaggio audio-video e in social, amante delle nuove tecnologie è convinta che il web, più che la fine dell'informazione come affermano i "giornalisti matusa", rappresenti una nuova frontiera da superare. Laureata in scienze giuridiche a Catania ha presentato una tesi in Diritto Ecclesiastico. Ha lavorato per: TRA, Rei Tv, Video Mediterraneo, TeleJonica, TirrenoSat, Giornale di Sicilia. Regista e conduttrice del format tv di approfondimento Viaggio Nella Realtà. Direttore di SudPress per due anni. Già responsabile Ufficio Stampa per Società degli Interporti Siciliani e Iterporti Italiani. Già responsabile Comunicazione e Social per due partiti. Attualmente addetto stampa del NurSind Catania, sindacato delle professioni infermieristiche. Fondatore della testata online L'Urlo.

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.