fbpx
GiudiziariaNews

San Cristoforo: Un CC si “spaccia” per cliente accedendo in casa dei pusher. Tre arresti.

Stanotte, i militari della Squadra “Lupi” del Reparto Operativo hanno arrestato, in flagranza, i pregiudicati catanesi, BARONE Salvatore, cl.71, SORRENTI Luca, cl. 81, e FRASCHILLA Salvatore, cl.89, per spaccio di sostanze stupefacenti in concorso e detenzione illegale di munizionamento.

Da qualche giorno i Lupi avevano raccolto informazioni su un piccola centrale dello spaccio ubicata a Catania in via del Velo 6. I servizi di appostamento nei pressi dell’abitazione sono serviti agli operanti per comprendere il meccanismo di contatto tra i venditori e gli acquirenti. Il cliente suona al citofono, nel frattempo viene video sorvegliato da un sistema a circuito chiuso, ed autorizzato viene fatto entrare all’interno di un cortile, dove lo spacciatore brevi mano effettua lo scambio droga-denaro. Per accedere nel “fortino” i carabinieri si inventano uno stratagemma mandando al campanello un giovane “lupo” poco conosciuto. Le prede abboccano, lo fanno entrare ed alla richiesta <<cosa hai di buono?>> il pusher risponde <<cocaina>>. A quel punto il carabiniere si fa riconoscere ed allerta il dispositivo esterno che irrompe in casa trovandoci dentro altri due soggetti intenti a confezionare la droga.

Durante la perquisizione sono stati rinvenuti e sequestrati complessivamente 20 grammi di cocaina, già in parte suddivisa in dosi, un bilancino di precisione, del materiale adatto al confezionamento della droga, 165 euro in contanti, nonché 4 proiettili calibro 38 special della Guido Fiocchi di Lecco.

Gli arrestati sono stati rinchiusi nel carcere di Catania Piazza Lanza.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker