fbpx
LifeStyleNews in evidenza

Saldi invernali 2016: il decalogo per evitare fregature

Iniziano oggi i saldi invernali 2016 e da quando il mondo e mondo, con i saldi hanno inizio anche le fregature.
In base ad un indagine della Codacons sulla propensione all’acquisto nei periodo dei saldi, è stato possibile accertare che circa il 40% della popolazione approfitterà dei saldi.

Ecco di seguito alcuni consigli per effettuare le vostre spese in sicurezza:

#1- Conservare SEMPRE lo scontrino; diffidate da chi vi dice che la merce in  svendita non si può cambiare, non è vero.

#2– Nei giorni precedenti agli sconti visitare i negozi ai quali siamo più interessati per adocchiare i prodotti che vorremmo acquistare e segnarne il prezzo senza sconto.

#3– Entrare nei negozio con le idee chiare su cosa portare a casa, in maniera da essere poco influenzabili dalle parole delle commesse che diversamente ci faranno ritrovare a casa con un capo di cui non siamo realmente convinti.

#4– Non acquistare mai nei negozi che non espongono il cartellino che indica il vecchio prezzo, sia quello nuovo che quello con l’applicazione dello sconto. Il prezzo deve essere esposto in modo chiaro. Inoltre bisogna verificare che fra la merce in saldo non ce ne sia di nuova a prezzo pieno.

5#– La svendita deve avvenire esclusivamente su prodotti di fine stagione e non su fondi di magazzino.

6#Provare i capi; non è vero che la merce in svendita non può essere provata, diffidate dalle cose che possono solo essere guardate.

7#– E’ preferibile acquistare nei negozi che si conoscono già se non fiducia in maniera da poter fare un reale confronto qualità-prezzo-valore d’acquisto.

8#– I negozi che in vetrina espongono gli adesivi delle carte di credito o del bancomat non possono rifiutarsi di farvi pagare utilizzando questi servizi; nella maggior parte dei casi evitano uso dei pos dicendo che sono guasti.

9#– E’ meglio stare attenti ai capi che portano uno sconto superiore al 50%, in linea di massima questi capi non sono proprio nuovi, capita spesso che i commercianti gonfino il prezzo vecchio così da aumentare la percentuale di sconto ed invogliare maggiormente all’acquisto.

10#– Se pensate di aver ricevuto una fregatura, rivolgetevi al Codaconds o avvertite i Vigili Urbani.

Facendo attenzione a questi particolare non resta che augurarvi buone spese e via con lo shopping!

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button