fbpx
Sport

Sala stampa Massimino – Garufo: “Non siamo andati sotto la curva perchè…”

Al termine del deludente pareggio a reti bianche tra Catania e Monopoli che ha lasciato l’amaro in bocca ai circa 14 mila tifosi etnei assiepati sulle tribune sono intervenuti in sala stampa il tecnico Pancaro, il terzino Garufo e il neo acquisto Di Cecco. Queste le loro parole:

GARUFO“Era una partita da vincere, dovevamo sbloccare prima la gara, tutte le  squadre vengono al Massimino per difendersi. La partita sarebbe cambiata se avessimo sbloccato la gara prima. Accettiamo i fischi, i nostri tifosi sono importantissimi, la Lega ci immpedisce di andare sotto la curva, questo è il motivo per cui non l’abbiamo fatto. L’aspetto positivo è che da tre partite non subiamo gol”. 

DI CECCO“Abbiamo creato diverse palle gol nonostante il Monopoli si fosse chiuso in difesa. Se avessimo segnato con Falcone, avremmo parlato di altro. Siamo stati poco concreti. Al Massimino gli avversari pensano soltanto a difendersi e a conquistare il punticino. Dobbiamo essere umili e avere più cattiveria e voglia. Davo copertura ad Agazzi quando si spingeva in avanti, possiamo giocare entrambi davanti la difesa”.

PANCARO“Abbiamo fatto una grandissima partita, gli avversari non hanno tirato in porta, ma dovevamo e potevamo vincere. Abbiamo creato 7-8 palle gol, con l’80% del possesso palla. Sui fischi dei tifosi dico che in Italia si ragiona cosi, i tifosi erano delusi e hanno fischiato, ci sta. Io però analizzo i 95 minuti nel complesso. Può capitare di sbagliare dagli 11 metri, Calil non aveva mai sbagliato, è un giocatore che sta facendo una stagione straordinaria, nel girone d’andata ha realizzato nove reti. L’unico aspetto negativo semmai è la scarsa cattiveria sotto porta. Agazzi gioca benissimo con qualsiasi compagno di reparto. Castiglia pian piano aumenterà il minutaggio. Abbiamo salutato tutto lo stadio allo stesso modo, non c’è nessun problema con la curva nord”.

 

Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button