fbpx
CronacheGiudiziariaNewsNews in evidenza

Russo a processo per voto di scambio: L’Avvocato del Comune assente

Ha avuto inizio alle 09.00 del 23 marzo, il processo che vede imputato per voto di scambio il Consigliere Comunale Filippo Russo (NCD), eletto a giugno 2014, a sostegno di Filippo Drago.

Filippo Russo era stato rinviato a giudizio ad aprile 2015 (Leggi l’articolo) a causa delle promesse fatte ad un elettore, durante campagna elettorale per le amministrative del 2014, nel Comune di Aci Castello, in Provincia di Catania. Il tutto venne ripreso da una telecamera nascosta!

(Guarda il video)  

Alle 09.15 l’Avvocato Difensore del Comune di Aci Castello, «si presenta fugacemente in aula e poi si allontana dicendo di essere impegnata in un’udienza civile».

L’Avv. Miano, in rappresentanza del Comune di Aci Castello, costituito parte civile al processo, «non ha dato altre indicazioni e non è stato possibile contattarla», così viene riportato nel verbale dell’udienza del 23 marzo. Alle 10.27, dopo più di un’ora dall’inizio, il Giudice dispone di procedere alla discussione.

La costituzione del Comune di Aci Castello come parte civile al processo, tecnicamente ha pregiudicato la costituzione di parte civile di altri cittadini che si sentivano lesi dai fatti, cittadini cui il comune ha impedito di partecipare attivamente al processo.

In seguito alla diserzione dell’avv. Miano il comune pagherà comunque, coi soldi dei contribuenti, l’attività del professionista, anche se è stata vanificata la costituzione di parte civile, in quanto nessuna istanza probatoria è stata avanzata dal Comune.

Perché l’avvocato del Comune diserta l’udienza? In questo modo vengono rappresentati al processo gli elettori danneggiati?

 

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button