fbpx
Cronache

Ladro di arance beccato con 30 kg di refurtiva: arrestato 42enne di Ramacca

Prima il trasporto furtivo nel giubbotto e poi il nascondiglio in auto: così operava un ladro di arance. 

I Carabinieri della Stazione di Mineo hanno così arrestato il 42enne ramacchese Antonio Nicolosi, accusato di furto aggravato. I militari avevano intravisto l’uomo lungo la SS. 385 in C.da Poggio Pizzuto mentre, con fare guardingo, accedeva attraverso un varco nella recinzione in un fondo agricolo privato. Tenuto conto che proprio nel periodo di maturazione, le arance vadano letteralmente ” a ruba”, gli agenti hanno atteso pazientemente il ladro, scoprendo così i furti di Nicolosi. Quest’ultimo, utilizzava un giubbotto come recipiente per le arance appena asportate furtivamente. Successivamente caricava la refurtiva all’interno della propria FIAT Punto parcheggiata a poca distanza.

L’uomo bloccato non riusciva a fornire ai militari alcuna spiegazione circa la raccolta appena effettuata nonché del quantitativo di frutti rinvenuti nell’autovettura. Gli agenti hanno così sequestrato circa 30 kg di arance. Nicolosi, dopo le formalità di rito, si trova relegato agli arresti domiciliari.

E.G.

 

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button