fbpx
Cronache

Rubano nel tabacchino dell’ex moglie: denunciati fratello e sorella

Una vendetta finita male per un 43enne di Palagonia: l’uomo voleva recare danno all’ex moglie, rubando dalla sua rivendita di tabacchi, posta all’interno di una stazione di servizio sita in via Vittorio Emanuele, merce dal valore di 17mila euro. 

Il furto è andato a buon fine: infatti il 43enne approfittando del possesso delle chiavi dell’esercizio commerciale, è entrato all’interno dell’esercizio commerciale per poi prelevare i tabacchi. La legittima proprietaria però, nei giorni seguenti, avrebbe ricevuto la visita in negozio della sua ex cognata la quale, asserendo d’aver acquistato per errore delle sigarette, le aveva chiesto di scambiarle con un prodotto di altra marca.

La donna, insospettitasi, ha deciso di controllare il lotto delle sigarette restituitegli dall’ex cognata. Così, con sorpresa, ha constatato come essere facessero parte del quantitativo di prodotti oggetto del furto. Tale circostanza, confortata dalla testimonianza anche di altri commercianti ai quali la donna aveva chiesto di effettuare analogo scambio nonché, soprattutto, la reiterata rassicurazione da parte dell’ex marito che si sarebbe adoperato per farle restituire la merce rubata, ha indotto la titolare ad informare di ogni cosa i Carabinieri temendo infatti di essere coinvolta in strane situazioni al limite della legalità.

E in effetti, a seguito di un’accurata analisi investigativa i militari hanno scovato gran parte della refurtiva In  all’interno di un garage le cui chiavi d’accesso erano state rinvenute proprio all’interno dell’abitazione dell’ex marito della vittima del furto.

Così è scattata la denuncia per ricettazione sia per l’uomo che per la sorella 50enne.

E.G.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button