fbpx
CronacheNews

Ruba un escavatore da azienda vitivinicola, fermato il ricettatore

Piedimonte Etneo –  I Carabinieri di Piedimonte Etneo (CT) hanno recuperato un escavatore del valore di 15.000 euro e vari attrezzi di lavoro trafugati nel mese di Novembre 2014 all’interno di una nota azienda vitivinicola dell’area etnea. Insospettiti dal passaggio di un trattore con carrello da traino, sottoposto a controllo, hanno rilevato come si trattasse del mezzo da lavoro sottratto illecitamente qualche mese prima, nonostante tutti i segni identificativi fossero stati asportati e la copertura smontata. Per essere certi che si trattasse del mezzo ricercato, i Carabinieri hanno fatto intervenire il meccanico di fiducia dell’imprenditore che, riconosciute senza alcun dubbio le parti meccaniche che egli stesso aveva sostituito, ha permesso ai militari di poter restituire l’escavatore al legittimo proprietario, rinfrancandolo dal dispiacere per il danno economico subito.

I militari, dall’approfondimento investigativo svolto in casa del ricettatore, un 53 enne, di Linguaglossa, hanno inoltre riscontrato il furto di energia elettrica, dato che il malvivente aveva allacciato l’impianto elettrico domestico direttamente alla rete, bypassando il contatore e, come se non bastasse, hanno anche rinvenuto alcune dosi di marijuana, motivo per il quale è stato segnalato alla Prefettura, oltre a 6 proiettili a pallettoni detenuti illegalmente.

Ricettazione, furto aggravato e detenzione illecita di munizionamento le accuse mosse al denunciato. Sono in corso ulteriori accertamenti per verificare se l’escavatore poteva servire per eventuali attacchi a bancomat

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker