fbpx
Cronache

Ruba un cellulare e richiede pagamento “in natura”: in manette 22enne

Una vicenda grottesca avvenuta a Catania vede come protagonista un ladro 22enne ed una richiesta osé ad una delle vittime del furto. 

Il giovane furfante, già gravato da precedenti di polizia, allontanato dalla famiglia e con difficoltà economiche si era rivolto ad un vicino di casa in cerca di aiuto. Quest’ultimo, nonostante tutto, gli aveva dato accoglienza dandogli da mangiare, un posto dove dormire e successivamente anche un lavoro come bracciante agricolo. La situazione sembrava idilliaca se non fosse per il radicale cambiamento avvenuto nel 22enne. L’uomo, infatti, era diventato improvvisamente aggressivo e molesto nei confronti dei suoi benefattori. L’eccessività bontà da parte della famiglia, però, ha portato il ladro all’ennesimo sfregio nei loro confronti, ossia il furto del cellulare al capo famiglia.

Il pagamento “in natura”

Trasferito nel messinese, il 22enne ha iniziato a progettare il piano criminale. Dapprima ha chiesto un riscatto di ben mille euro al suo benefattore. Il cellulare valeva molto meno, ma all’interno vi erano dei numeri che hanno per il proprietario una grande importanza. Dunque, all’interno della storia si aggiunge un ulteriore personaggio, ossia la figlia della vittima. Quest’ultima interviene quindi nella contrattazione telefonica e riesce persino a ridurre del 50% la richiesta. Il giovane però, in preda ad una crisi ormonale, le offre uno sconto a patto che lei si presti alle sue lusinghe sessuali.

Dopo aver segnalato l’accaduto, la ragazza decide di concordare un incontro con il ladro spasimante che quel giorno si presenta effettivamente all’appuntamento. La ragazza guardata a vista dai militari consegna una parte del denaro al giovane che le riconsegna il cellulare. Purtroppo per lui, ecco materializzarsi i carabinieri che gli stringono ai polsi le manette. Il giovane, condotto inizialmente in carcere, dopo la convalida del G.I.P. è stato posto ai domiciliari in casa di un familiare con l’obbligo di indossare il braccialetto elettronico.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.