fbpx
Nera

Ruba l’identità ad un abruzzese, denunciato hacker catanese

Un hacker 45enne catanese avrebbe rubato l’identità a un abruzzese accedendo, poi, a tutti i suoi dati sensibili, dal telefono, al conto corrente, alla mail e al conto PayPal. 

Sono stati gli agenti della Squadra Mobile di Chieti a denunciare l’uomo in stato di libertà, per i reati di furto, falso materiale, frode informatica, sostituzione di persona, accesso abusivo a sistema informatico.

La vicenda ha inizio nel febbraio scorso, quando la vittima, un uomo della provincia di Chieti, ha denunciato di aver subito accessi “truffaldini” dai propri account di Google, PayPal, posta elettronica, conto corrente e al proprio numero di telefono.

Così i poliziotti della Terza sezione della Squadra Mobile, su delega della Procura della Repubblica del Tribunale dell’Aquila hanno cercato di identificare le tracce dell’hacker. Un primo risultato è stato riuscire a individuare l’indirizzo IP dal quale era stato effettuato l’accesso al conto PayPal. Attraverso il phishing (ossia tramite una mail “esca”), il pirata informatico era riuscito ad ottenere tutti i dati personali dell’abruzzese e  sarebbe poi entrato in alcune piattaforme utilizzate dalla vittima. Ma  avrebbe anche a svolto operazioni economiche a suo nome.

Il truffatore, inoltre, avrebbe  stampato una falsa carta d’identità a nome della vittima grazie ai dati ottenuti in precedenza e dunque, a comprare una sim telefonica in un negozio della provincia di Catania, abbinata proprio al numero della sua vita. Attraverso la  sim “gemella” l’hacker ha poi adoperato tutte le applicazioni alle quali quel numero di telefono era abbinato.

Sicuramente tra i suoi obiettivi anche l’app della banca. Infatti attraverso quest’ultima riusciva a ricevere tramite sms i codici per i prelievi. Così l’uomo non potendo avere materialmente la tessera bancomat poiché in mano della vittima, riusciva comunque a effettuare operazioni e prelievi agli sportelli automatici dal conto dell’abruzzese.

Le approfondite indagini della polizia sono però riuscite indentificare il pirata informatico.

EG.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker