fbpx
NewsPolitica

Incontri estivi per “rompere” a Crocetta e a Bianco

Anche se ancora non è dato sapere cosa accadrà alla Sac, comunque in questo fine settimana rovente è emerso un dato: il governatore Rosario Crocetta ha imposto le sue scelte gestendo le quote della regione, il 75%, all’interno della società di gestione dell’aeroporto di Catania e dal canto suo il sindaco Enzo Bianco ha dichiarato che avrebbe aderito alle scelte del socio di maggioranza con il 12,5 % delle quote di cui è titolare il comune.

Insomma Crocetta mette alle strette tutti e porta dalla sua Bianco.

Nico Torrisi, che pure aspirava/aspira al titolo di amministratore delegato della Sac, in una intevista che sprizza veleno rilasciata a Mario Barresi sulla Sicilia, non nega di rappresentare la politica ma ci tiene a precisare che lui è espressione della politica associativa. Torrisi è Sicilia Futura di Nicola D’Agostino che nel merito delle nomine Sac scende in campo con Pietro Agen.

Come vanno le cose nella vicenda Sac, con la presa di distanze e di posizione di Crocetta, non va giù a qualcuno e forse da subito cominciano i movimenti per rompere la quiete del presidente della regione e del sindaco di Catania.

Avvistati ieri sera, a cena insieme in un locale in quel di Acireale, Sicilia Futura e Articolo 4 o meglio Nicola D’Agostino, Valeria Sudano e Luca Sammartino.

Forse un semplice incontro estivo tra colleghi Ars o più probabile una tavolo strategico per stabilire le mosse di un’alleanza finalizzata a squilibrare in seno alla regione per Croncetta ed in seno al consiglio del comune di Catania per Bianco.

Sì, Sammartino e D’Agostino al consiglio comunale di Catania hanno loro uomini, in particolare il primo, e mettendo insieme le forze potrebbero porre un bel blocco sul consiglio comunale catanese.

Alla regione i due deputati faranno direttamente la loro parte.

D’altro canto l’alleanza tra Sammartino e D’Agostino è già rodata su un altro fronte, quello di Ato Idrico dove entra in ballo anche Anthony Barbagallo.

Incontri come quelli di ieri sera, per stabilire alleanze o rinforzarle, potrebbero farsi al chiuso ma i due onorevoli, più la Sudano è chiaro, preferiscono una rappresentazione plateale: domenica sera, all’aperto e in un luogo pubblico quasi a voler dire “ci stiamo coalizzando”.

 

Mostra di più

Fabiola Foti

38 anni, mamma di Adriano e Alessandro. Giornalista da 20 anni, può testimoniare il passaggio dell'informazione dal cartaceo al web e, in televisione, dall'analogico al digitale. Esperta in montaggio audio-video e in social, amante delle nuove tecnologie è convinta che il web, più che la fine dell'informazione come affermano i "giornalisti matusa", rappresenti una nuova frontiera da superare. Laureata in scienze giuridiche a Catania ha presentato una tesi in Diritto Ecclesiastico. Ha lavorato per: TRA, Rei Tv, Video Mediterraneo, TeleJonica, TirrenoSat, Giornale di Sicilia. Regista e conduttrice del format tv di approfondimento Viaggio Nella Realtà. Direttore di SudPress per due anni. Già responsabile Ufficio Stampa per Società degli Interporti Siciliani e Iterporti Italiani. Già responsabile Comunicazione e Social per due partiti. Attualmente assistente parlarmentare con mansioni di Ufficio Stampa presso il Parlamento Europeo. Fondatore della testata online L'Urlo.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button