fbpx
CronachePrimo Piano

Rivoluzione Ast: in arrivo due linee per collegare Catania ai paesi

L‘istituzione di due nuove linee Ast che collegheranno Catania ai paesi etnei sarà una vera e propria rivoluzione.

Obiettivo fondamentale: la velocità

Le linee, attive da lunedì 20 maggio, saranno due. La prima, “speedy”, coprirà i territori di Catania, Sant’Agata Li Battiati, Tremestieri, Pedara e Tardaria. La seconda, invece, la “rapid” percorrerà Catania, Sant’Agata Li Battiati, San Giovanni La Punta e Trecastagni.

Promotore dell’iniziativa il sindaco di Sant’Agata Li Battiati, Marco Rubino.

«L’Ast ha accolto subito l’idea, mettendo a disposizione il proprio team. I tecnici, molto preparati, con cui abbiamo lavorato per un mese. Queste due linee sono totalmente nuove, elaboratore con la concezione di inserire massima velocità. I bus arrivano dal centro, pensano a raccogliere i nostri concittadini e li portano a casa in massimo quaranta minuti. Saranno sette fermate e dieci corse per ogni comune. Inoltre, ho richiesto che vengano inserite nelle fermate gli orari nei quali passeranno i pullman», dichiara Rubino.

«Vi è una differenza tra i due percorsi. Una linea tocca una retta: i paesi sono collegati attraverso la via Etnea, mentre una si sposta a destra collegando Catania e San Giovanni La Punta. Serviamo zone differenti per un servizio che arriva fino alla stazione centrale della città etnea. I fondi investiti per la realizzazione di questo servizio sono dei nostri comuni ed a costo zero per i nostri cittadini».

Un pensiero per gli studenti a costo contenuto

Il biglietto avrà un costo di 3,90 euro per la corsa più lunga e sarà valido per tutta la giornata.

«A settembre partirà un’ulteriore  corsa che arriverà fino al Polivente di San Giovanni La Punta. L’iniziativa si sposa con l’intento di incentivare la cultura del mezzo pubblico», conclude il sindaco.

Sempre in merito ad una figura bisognosa di un servizio del genere, come quella dello studente, Gaetano Tafuri presidente dell’Ast rinforza: «Noi con il servizio studenti siamo impegnati quotidianamente. I pendolari hanno la necessità di raggiungere le scuole. Ma non sempre ci riesce facile questa attività».

«Il 20 maggio ci saranno le corse inaugurali gratuite per abituare gli utenti al collegamento in funzione promozionale. Dopo si spera che possa arrivare che il prezzo della corsa arrivi a somme concorrenziali. Ci tenevo a ringraziare il presidente della Regione e l’assessore Falcone che ci consentono di mantenere dei costi sostenibili e quella socialità tipica del servizio che stiamo offrendo. Cerchiamo in questa prospettiva di migliorare il servizio di trasporti per i concittadini, di creare nuove sinergie anche con altri vettori», conclude Tafuri.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker