fbpx
NeraPalermo

Ritrovato il corpo del medico scomparso nel nubifragio a Palermo

E’ stato trovato il corpo del medico palermitano Giuseppe Liotta, 40 anni, scomparso sabato sera nel nubifragio che si è abbattuto in provincia di Palermo.

Dopo oltre 4 giorni di ricerche il cadavere è stato trovato in territorio di Roccamena, Palermo, nel vigneto di un’azienda agricola allagata dal fiume Belice sinistro.

Il corpo è stato notato dall’equipaggio di un elicottero della polizia di Stato. Il cadavere era in località Frattina al confine tra Roccamena e Monreale, a circa 10 chilometri da dove è stata trovata l’automobile del medico.

Sono gli uomini del soccorso alpino, i vigili del fuoco ed i forestali che si stanno occupando del recupero del corpo.

“Quello che temevamo è purtroppo accaduto. La tragica fine di Giuseppe Liotta, che rende ancora più pesante il già drammatico bilancio della calamità dei giorni scorsi, è avvenuta mentre il professionista andava a compiere il proprio dovere di medico ospedaliero, malgrado l’inclemenza del tempo”. Lo dice il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci. “Un atto di alto senso civico che – aggiunge – voglio sottolineare con forza. La comunità siciliana è vicina ai familiari del dottor Liotta, in questo momento di grande dolore”.

“Fino all’ultimo, sia pure flebile, è stata viva la speranza che Giuseppe Liotta potesse essersi salvato. Ora la certezza della sua tragica morte suscita un grande dolore in tutti noi”. Lo dichiara il sindaco Leoluca Orlando. “Siamo vicini, lo è tutta la città e tutta l’amministrazione comunale, alla famiglia e ai colleghi di questo uomo che fino all’ultimo – ha aggiunto – ha mostrato grande dedizione e amore per il proprio lavoro e per i propri cari”.

E.F.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button