fbpx
CronacheNews

Ritrovata la salma scomparsa ad Aci Catena

Aci Catena –  E’ stata ritrovata la salma che era stata trafugata dalla cappella di famiglia al cimitero di Aci Catena a fine ottobre. I resti violati appartenevano ad una donna deceduta nel 1997, sorella di un imprenditore ormai in pensione abbastanza conosciuto in zona. Inizialmente, i delinquenti avevano chiesto alla famiglia un riscatto di 50mila euro, che non ha mai pagato. Anzi, i familiari hanno immediatamente denunciato il tentativo di estorsione ai carabinieri della compagnia di Acireale, che hanno avviato le indagini.

Oggi il ritrovamento, confermato sia dal capitano della compagnia di Acireale Marco Salomone, sia dall’assessore ai servizi cimiteriali del comune di Aci Catena, Giuseppe Barbagallo, avvenuto dopo la perquisizione all’interno del camposanto effettuata dai Carabinieri della Compagnia di Acireale, collaborati dai colleghi della C.I.O. (Compagnia Intervento Operativo) dei Battaglioni Puglia e Sicilia.

“La salma –  dichiara Barbagallo –  è stata ritrovata all’interno del cimitero, in un loculo del secondo piano e siamo riusciti a confermare l’identità della salma. Per ulteriori sviluppi delle indagini, si aspettano i prossimi giorni”

Le indagini sembra siano state rivolte verso taluni soggetti non lontani dal contesto familiare.

“Nessuna segnalazione –  spiega il capitano Salomone –  e neanche alcun pagamento di riscatto. I parenti della donna non hanno avuto nessuna intenzione di pagare, anzi hanno subito denunciato il fatto”.

Smentita, fortunatamente, la pista che voleva il trafugamento della salma da parte di possibili sette sataniche.

Tags
Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker