fbpx
CronacheNewsNews in evidenza

Angela Foti: A Santa Maria La Scala dilapidate risorse pubbliche

Ieri mattina nella piazza di Santa Maria La Scala, frazione di Acireale, la deputata regionale Angela Foti, Vice-Presidente del Gruppo Parlamentare  Movimento Cinque Stelle, alla presenza della stampa locale ha rilasciato delle dichiarazioni  sui lavori di  riqualificazione che hanno interessato il borgo marinaro.

Ai nostri microfoni la deputata ha criticato aspramente le autorità cittadine ree di  aver accolto la relazione tecnica  fatta pervenire dal Movimento 5 stelle con offese – a suo avviso – prive di alcune senso senza, peraltro, cogliere l’importanza della stessa.

L’on. Foti ha sottolineato che, poche settimane dopo la conferenza stampa-denuncia, la direzione dei lavori ha certificato la regolare esecuzione dei lavori contestando alla ditta due voci prezzi: gli alberi e i cestini.

Grazie a questa operazione sono stati risparmiati circa 4600 euro per gli alberi,  1000 euro per i cestini e 600 euro per il montacarichi dell’edificio scolastico ristrutturato.

Sfortunatamente non sono stati evidenziati altri grossolani errori come l’utilizzo di 1,5 metri cubi di terriccio a fronte di uno scavo di 0,5 metri cubi o la mancata applicazione del rasante, ma a parere del portavoce a 5 stelle mancano all’appello nel certificato della direzione dei lavori delle ben più importanti contestazioni relative alle altre voci prezzi le cui risorse economiche “sono state abbondantemente dilapidate” (cit. Angela Foti) come ad esempio quelle relative alla pavimentazione e alla lavorazione dei marciapiedi.

Di tutte queste criticità sia il Rup che l’amministrazione comunale sono ben informate grazie alla relazione tecnica dei 5 stelle, ma ad oggi, nonostante il caso rischi di trasformarsi in un doppione dello scandalo relativo alla Villa Belvedere di Acireale, non sono state attenzionate.

L’onorevole, pertanto, si dichiara solo parzialmente soddisfatta del risultato ad oggi ottenuto ed evidenzia che molto deve essere ancora fatto. Difatti – a suo parere – non si ci può accontentare di una “contestazione raffazzonata solo per dare un segnale” (cit. Angela Foti) quando sono in ballo soldi pubblici. Contrariamente ognuno si assumerà le proprie responsabilità politiche e amministrative nei confronti della città.

 

Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Back to top button