fbpx
Primo Piano

Risalita dei contagi, Ugl: “Più attenzione per le regole e maggior controllo”

Risalgono i contagi da Covid-19. Nelle scorse ore in Sicilia si segnalano 39 casi con l’incremento maggiore nell’area di Catania, con ben 6 nuovi positivi. “Abbiamo sempre ritenuto giusto e corretto far ripartire le attività alla luce dei dati incoraggianti” sostengono i segretari regionali Carmelo Urzì e Raffaele Lanteri. “Oggi però stiamo assistendo ad una nuova risalita del numero di soggetti positivi, certamente dovuta all’apertura dei confini ed all’arrivo incontrollato di migranti.” chiariscono Urzì e Lanteri.

L’Ugl Sicilia, attraverso le federazioni regionali Sanità e Medici, lancia, quindi, un accorato appello alla cittadinanza ed alle istituzioni della Regione e degli enti locali isolani. “Ma soprattutto con grande dispiacere notiamo come in innumerevoli luoghi si sia abbassata la guardia dimenticando il rispetto delle basilari norme di comportamento, ovvero il corretto utilizzo della mascherina, la costante sanificazione delle mani, il distanziamento fisico purtroppo ancora necessario.”

Maggiore responsabilità da parte dei cittadini e più controlli da parte delle istituzioni

“Invochiamo- continuano Urzì e Lanteri- maggiore attenzione e scrupolosità da parte dei cittadini per non sacrificare i sacrifici fatti nel recente passato, a partire dall’inevitabile e sconvolgente lockdown. Mentre, alle istituzioni ad ogni livello chiediamo non limitazioni bensì più controlli.” Non solo controlli, ma anche un incremento delle iniziative volte al dialogo ed alla sensibilizzazione della popolazione residente e dei tanti turisti.

I 2 sindacalisti, però, evidenziano: “È chiaro, oltretutto, che non ci si può girare dall’altra parte di fronte al fenomeno degli ingressi, regolari o meno, che vanno minuziosamente setacciati al pari delle attività di censimento e tracciamento per chi entra in Sicilia”. Infatti, sul nuovo aumento influiscono, in buona parte, gli sbarch. Ben 28 migranti positivi in provincia di Agrigento.

“Ci appelliamo, infine, al buon senso dei cittadini affinchè si attengano perfettamente alle disposizione impartite dagli enti ed alle reali, urgenti ed improcrastinabili necessità, nonchè al rigore delle istituzioni nel far funzionare a dovere tutti i meccanismi”. “In ballo c’è il futuro della nostra società e dell’economia siciliana.”

G.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker